Milan, il vice Ibra passa da tre: i nomi in lizza per gennaio

Il vice Ibrahimovic, secondo quanto detto da Maldini, non dovrebbe arrivare, ma il condizionale è d’obbligo.

di Redazione Il Milanista
Il trio di mercato del Milan: Maldini, Massara e Gazidis
Milan, tre nomi per il vice Ibrahimovic

MILANO – “Sarà un mercato, magari creativo, magari alla ricerca di qualche opportunità ma non stravolgeremo la squadra, che ha dimostrato nel 2020 di essere competitiva. Vice Ibrahimovic? Abbiamo Zlatan e tante alternative come Leao, Rebic e Colombo. Ha giocato lì anche Daniel. Abbiamo una serie di ragazzi giovani nei quali crediamo, abbiamo mantenuto la parola, hanno giocato e siamo primi in classifica”. Le parole di Paolo Maldini, direttore dell’area tecnica del Milan, potrebbero risuonare come una sentenza su chi spera che il club rossonero, durante il mercato di gennaio, possa acquistare un’altra punta di livello.

Milan, il condizionale è d’obbligo

Il vice Ibrahimovic, secondo quanto detto da Maldini, non dovrebbe arrivare. Il condizionale è d’obbligo, anche perché se dovessero presentarsi occasioni interessanti… In questo momento, a tal proposito, sarebbero tre i nomi che il Milan starebbe comunque tenendo d’occhio per rinforzare il suo parco punte centrali: Gianluca Scamacca, ariete del Genoa in prestito dal Sassuolo, Odsonne Edouard, francese in forza al Celtic e Luka Jovic, punta moderna ai margini del Real Madrid. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport.

Odsonne Edouard, punta francese del Celtic, in azione a San Siro contro Gabbia del MilanOdsonne Edouard, punta francese del Celtic, in azione a San Siro contro Gabbia del Milan
Odsonne Edouard, punta francese del Celtic, in azione a San Siro contro Gabbia del Milan

Per quanto riguarda Scamacca, Maldini ha avuto contatti con Carnevali, ad del Sassuolo, in occasione della sfida con i neroverdi: il giocatore piace parecchio al Milan, ma la richiesta dei neroverdi è piuttosto importante (circa 25 milioni di euro). Discorso simile per Edouard: il Celtic chiede 20-25 milioni di euro per lasciarlo partire, mentre il club rossonero vorrebbe ammorbidire la richiesta puntando sulla volontà del calciatore.

Affascinante, invece, è l’opzione Jovic. L’idea dei rossoneri, studiata attraverso i recenti contatti tra i dirigenti di via Aldo Rossi e l’agente del serbo, potrebbe essere quella di impostare con il Real Madrid un’operazione alla Brahim Diaz, quindi un prestito secco con la possibilità di parlare successivamente dell’eventuale opzione di acquisto.  >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy