Milan, carissimo Gigio (e Raiola)? Il punto sul rinnovo di Donnarumma

Le parole di Raiola di ieri lasciano poco spazio di manovra: cosa accadrà?

di Redazione Il Milanista
Gigio Donnarumma, portiere del Milan con il contratto in scadenza il 30 giugno 2021

MILANO – Non solo gioie e vittorie dal campionato. Il periodo del Milan, inevitabilmente, è anche toccato da alcune questioni spinose, corrispondenti alla voce “trattative per i rinnovi”; in particolare, l’attenzione è tutta sui contratti di Zlatan Ibrahimovic, Hakan Calhanoglu e, sopratutto, Gigio Donnarumma.

Per quanto riguarda la situazione del portiere rossonero i fatti sono abbastanza chiari: Donnarumma vuole restare al Milan, il Milan ha offerto un ritocco di ingaggio, Mino Raiola, procuratore del numero 99 rossonero, chiede qualcosa in più. Secondo quanto riferisce Gianluca Di Marzio, esperto di mercato di SkySport, la dirigenza rossonera ha intenzione di fare delle eccezioni per i due assistiti da Raiola: “Le eccezioni devono esserci. è un 99, uno dei portieri più forti al mondo, se dovessi andare a comprare un portiere con le qualità di Donnarumma, se ci fosse, quanto costerebbe? Donnarumma avrebbe già potuto firmare a zero con un’altra squadra, se non lo ha fatto è perché vuole restare. Se il Milan vuole tenere Donnarumma deve fare più di un’eccezione”. 

Milan-Donnarumma, le parole di Raiola

Gigio Donnarumma, 21enne portiere del Milan, e Zlatan Ibrahimovic, 39enne attaccante rossonero
Gigio Donnarumma, 21enne portiere del Milan, e Zlatan Ibrahimovic, 39enne attaccante rossonero

Lo ha sostanzialmente confermato ieri lo stesso Raiola parlando ai microfoni dei giornalisti presenti prima del suo ingresso in un hotel di Milano: “Gigio sta andando molto bene. Ibrahimovic? Benissimo”.  Gigio deve essere lasciato in pace perché sta cercando di fare una cosa importantissima per il Milan e per la sua carriera, il resto si fa nelle retrovie, senza di voi e senza che nessuno sappia niente o ne parli. E così sarà per sempre”.

Parole che, dunque, lasciano poco spazio di manovra. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il Milan avrebbe proposto a Donnarumma un ingaggio da 7,5 milioni di euro a stagione fino al 2026 (attualmente il portiere ne percepisce 6), mentre Raiola chiede per il suo assistito uno stipendio da 10 milioni di euro fino al 2022. Non è dato sapere. se queste indiscrezioni corrispondano a verità (“si fa nelle retrovie, senza di voi e senza che nessuno sappia niente o ne parli”), anche perché l’unica cosa certa è che il Milan vuole tenersi stretto Gigio Donnarumma e che Gigio Donnarumma vuole restare al Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy