Milan 5-4 Torino, la cronaca degli ottavi di finale di Coppa Italia

La cronaca, fornita da acmilan.com, degli ottavi di finale di Coppa Italia tra Milan e Torino.

di Redazione Il Milanista
Calhanoglu del Milan protegge il pallone dall'attacco di Nkoulou del Torino
Milan 5-4 Torino, la cronaca

MILANO – La cronaca, fornita da acmilan.com, degli ottavi di finale di Coppa Italia tra Milan e Torino. Il match è terminato 5 a 4 per i rossoneri dopo i calci di rigore, con i tempi regolamentari e i supplementari che si erano chiusi sullo 0 a 0.

La cronaca di acmilan.com

La prima mezz’ora di partita, per i rossoneri, è abbastanza sonnecchiosa. Il Torino prova a pungere in ripartenza con Zaza, il Milan comanda i ritmi del gioco pur senza affondare. Le prime vere occasioni per noi arrivano a cavallo del 30′: prima è Calabria a scaldare i guantoni di Milinković-Savić con un sinistro al volo da fuori. Poi è Ibrahimović, titolare dopo quasi due mesi, a calciare sopra la traversa da ottima posizione, imbeccato di nuovo da Calabria. Al 38′ entra in partita anche Tătăruşanu, impegnato sul sinistro dal limite di Gojak.

Romagnoli del Milan pressa Zaza del Torino
Romagnoli del Milan pressa Zaza del Torino

Nell’intervallo Pioli toglie Ibra e Castillejo per Hauge e Çalhanoğlu, l’approccio rossonero alla ripresa è molto deciso e produce tre occasioni da gol nei primi cinque minuti. La prima, non facile, capita sui piedi di Leão, che di destro calcia tra le braccia del portiere granata; poi una bella combinazione Tonali-Díaz viene sventata dalla difesa del Toro in extremis. La terza è la più ghiotta: filtrante di Díaz per Leão, che si gira e di destro trova ancora la risposta di Milinković-Savić. Incredibile doppia chance per il Milan al 57′: cross di Kalulu, girata di Calabria salvata dal portiere ospite, sulla respinta ecco Dalot al volo di sinistro, palo interno e palla che rimbalza addosso a Milinković-Savić, che in qualche modo si salva ancora. La partita assume i contorni di un assedio: passano due minuti, altra palla-gol confezionata sull’asse Dalot-Calabria: cross mancino di Diogo, deviazione di Davide che colpisce il palo esterno. Minuto 76 e ancora Milinković-Savić mette i guantoni sul destro ravvicinato di Çalha, che all’86’ mette Díaz davanti alla porta, ma lo spagnolo calcia alto il possibile vantaggio. Si va ai supplementari, inaugurati dai tentativi mancini di Belotti prima e Theo poi, entrambi parati. Continua ad attaccare il Milan, pericoloso con Leão e Çalhanoğlu, ma il Torino regge. Esordio in rossonero per il 2001 Olzer, che al 114′ va subito al tiro di sinistro, centrale.

Calhanoglu trasforma l'ultimo e decisivo rigore di Milan-Torino
Calhanoglu trasforma l’ultimo e decisivo rigore di Milan-Torino

Il risultato non si sblocca, la partita va ai rigori: Tătăruşanu para su RincónÇalha segna l’ultimo e i rossoneri la vincono dal dischetto.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy