Milan 2-0 Torino, curiosità e statistiche dalla sfida di San Siro

I numeri, forniti da acmilan.com, della sfida tra Milan e Torino, vinta 2 a 0 dai rossoneri.

di Redazione Il Milanista
Un contrasto tra Theo Hernandez del Milan e Singo del Torino
Milan 2-0 Torino, curiosità e statistiche

MILANO – I numeri, forniti da acmilan.com, della sfida tra Milan e Torino, vinta 2 a 0 dai rossoneri.

Il Milan non sbaglia, e cancella il ko dell’ultimo turno contro la Juventus battendo, sempre a San Siro, il Torino. Una gara non semplice, ma il 2-0 in favore dei rossoneri racconta di una squadra solida e matura, capace di colpire nella prima frazione con le reti di Leão Kessie. Proprio loro, sono tra i protagonisti delle sei statistiche del post-partita.

1- Il Milan ha ottenuto finora 40 punti: dopo 17 giornate, nell’era dei tre punti a vittoria, i rossoneri hanno fatto meglio solo nella stagione 2003/04 (42).

2- La squadra di Pioli ha segnato almeno due gol in 16 partite in questo campionato: nella storia della Serie A nessuna squadra ha realizzato 2+ gol in più partite in un girone di andata (16 anche per l’Inter nel 1949/50 e nel 1950/51).

3- Franck Kessie ha segnato sei gol in questo campionato: in una stagione di Serie A il suo record è di sette reti (2018/19).

4- Rafael Leão ha realizzato tre gol e fornito un assist nelle ultime cinque partite di campionato con il Milan, dopo essere rimasto a secco nelle precedenti quattro.

5- Tra i giocatori con almeno cinque gol in questo campionato solo Dusan Vlahovic è più giovane di Rafael Leão.

6- Il Milan ha ricevuto 20 calci di rigore dall’inizio della scorsa stagione: nei maggiori cinque campionati europei ne ha calciati di più solamente la Lazio nel periodo (22).

Il Milan ha battuto per 2 a 0 il Torino della sfida valida per la 17esima giornata di Serie A; a segno Rafael Leao al 25esimo e Franck Kessie, su calcio di rigore, al 36esimo. I rossoneri, dunque, resteranno anche per questo turno al primo posto in classifica; si sono, infatti, momentaneamente portati a +4 sull’Inter (impegnata oggi a Roma) con 40 punti.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy