Bergomi: “Il Milan sta un po’ meglio. Eriksen? Deve ancora adattarsi, ma è un top”

Ecco le parole dell’ex capitano dell’Inter

di Redazione Il Milanista

MILANO – L’ex difensore dell’Inter e della Nazionale Beppe Bergomi è intervenuto ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport“. A la rosea l’ex capitano nerazzurro ha analizzato l’arrivo dei nerazzurri e dei rossoneri al derby di domani sera: “Un derby lo vinci nel momento esatto in cui rifiuti di perderlo. Ne ho giocati tantissimi, dando sempre il 100%. Quello di domani è molto atteso perché si rigioca finalmente con due squadre in lotta per l’alta classifica. Ha più da perdere l’Inter, che per me parte favorita ed è stata costruita per lo scudetto. Il Milan deve lottare per arrivare tra le prime quattro. Conterà anche chi arriva meglio e forse il Milan da questo punto di vista sta meglio dell’Inter. I nerazzurri hanno 6 fuori per il Covid e alcuni acciaccati dalle Nazionali. Il Milan sta un po’ meglio”. Ma attenzione perché in queste ore è arrivata anche una clamorosa novità di mercato in casa rossonera. Spunta un nome grosso, colpo da Champions: Maldini ci prova a gennaio! >>>LEGGI SUBITO LA NOTIZIA

 

MILAN, ITALY – SEPTEMBER 26: Christian Eriksen of FC Internazionale looks on during the Serie A match between FC Internazionale and ACF Fiorentina at Stadio Giuseppe Meazza on September 26, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

SU ERIKSEN – “Non so se va stimolato o coccolato. E’ un top player, in Nazionale fa sempre bene, in Premier dove c’era meno tattica emergevano le sue qualità. Qui deve ancora adattarsi. Le certezze sono davanti e sulla fascia. Io credo che Hakimi sarà un punto fermo di Conte e poi davanti Lukaku e Lautaro sono una coppia affiatata. Sarà una partita molto bella, tirata, e dirà tante cose per l’alta classifica”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy