Bennacer: “Ho lavorato tanto per tornare. Scudetto? Se sei primo…”

Le parole di Ismael Bennacer, centrocampista rossonero di nazionalità algerina.

di Redazione Il Milanista
Bennacer del Milan inseguito da Barella: è l'immagine del campionato

MILANOIsmael Bennacer, centrocampista rossonero di nazionalità algerina, è appena tornato dal suo lungo infortunio e sarà a disposizione, come molti suoi compagni, nuovamente a disposizione di Stefano Pioli per il match di domani contro il Crotone.

Alla vigilia di questa sfida e, dunque, del suo rientro in campo, il numero 4 rossonero ha rilasciato due interviste, a MilanTV e a SkySport, soffermandosi sui punti di forza della squadra: “Quando vedevo la squadra giocare avrei voluto essere lì ad aiutare tutti, ma fa parte dello sport, di questo lavoro. Bisognava gestire bene questo tipo di infortuni. Mia moglie mi ha aiutato molto. Siamo una squadra, se ci sono o non ci sono è la stessa cosa. Se la squadra perde, perdo anche io. Ho lavorato tanto per tornare al massimo, toccare la palla è un’emozione che non sentivo da tanto tempo”.

SULLA SQUADRA: “Dobbiamo essere ancora più concentrati, fare le cose ancora meglio, lo stiamo facendo”.

SU KESSIE: “Non è mai stanco, ha una energia incredibile. Ne dobbiamo approfittare”.

SUI NUOVI ACQUISTI: “Siamo una famiglia, quando qualcuno arriva dobbiamo fare di tutto per farlo sentire bene“.

SUL CROTONE: “Il campionato è molto duro, ogni gara è difficile. Noi siamo il Milan e dobbiamo dare tutto per provare a vincerla”.

Ismael Bennacer affronta Brugman del Parma
Ismael Bennacer affronta Brugman del Parma

SULLA SUA ASSENZA: “Il campo e il pallone mi sono mancati tanto. La squadra ha fatto molto bene, le squadre sono così, anche se manca qualche giocatore. Ora devo dare tutto come stanno facendo loro”.

SULLO SCUDETTO: “Quando sei primo devi pensare allo scudetto, ma mancano ancora tante partite. Pensiamo solo alla prossima, ci concentriamo gara dopo gara. Non abbiamo parlato di scudetto.

SUL DERBY: “Qualsiasi sia l’avversaria facciamo di tutto per vincere, ogni gara vale tre punti. Al derby ci penseremo quando sarà il momento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy