IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Atalanta, verso il Milan: Gasperini punta sui titolarissimi

Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, si complimenta con Matteo Pessina

La probabile formazione dell'Atalanta in vista del Milan sfida valida per la 19esima giornata di Serie A.

Redazione Il Milanista

Atalanta, le ultime verso il Milan

MILANO - La probabile formazione dell'Atalanta in vista del Milan sfida valida per la 19esima giornata di Serie A ed in programma oggi alle 18:00 allo stadio "Giuseppe Meazza" di San Siro in Milano. La gara sarà diretta dal signor Mariani di Aprilia coadiuvato dagli assistenti Giallatini e Preti e dal quarto uomo La Penna; al VAR ci sarà Chiffi, AVAR Ranghetti.

Nonostante le lamentele di Gasperini per la tante partite giocate negli ultimi giorni, l'Atalanta si presenterà a San Siro con tutta la rosa a disposizione; spazio, dunque, alla formazione migliore possibile con tutti i titolarissimi in campo. Gollini in porta, solita difesa a 3 con Toloi, Romero e Djimsiti. A centrocampo Freuler e De Roon saranno i due mediani, con Hateboer a destra e Gosens a sinistra. Davanti la punta sarà Duvan Zapata, con Ilicic e il rientrante Pessina a suo supporto; panchina iniziale per Muriel e Malinovski, pronti a subentrare nella ripresa.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina, Ilicic; D. Zapata. Allenatore: Gasperini

Le parole di Gasperini

 Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta

Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Atalanta: “Domani ci aspetta una partita di livello, molto attesa. Affrontiamo una squadra che nel girone d’andata è stata la migliore, ha dimostrato di saper sopperire ad assenze anche importanti. Che sia una squadra forte lo dice tutto il loro 2020. Il Milan ha gamba, velocità, tecnica, fisicità: tutte componenti senza le quali non sarebbe prima in classifica. E noi dovremo esprimerci al meglio sotto tutti gli aspetti.  Noi ci presentiamo contro la prima della classifica per giocare la nostra gara e fare la miglior figura possibile. È un momento particolare della stagione, in cui si gioca tanto e le squadre affrontano le partite come se fossero già decisive". >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<