Mangia: “Bonucci e Biglia fuori dalla lista Uefa? Cambia poco”

Il Milan affronterà il Craiova, e l’allenatore è pronto a sfidare i rossoneri: e potesse togliere qualcuno prenderebbe Bonucci, ma i rossoneri sono forti anche senza di lui

di Redazione Il Milanista

MILANO – Il Milan è pronto a iniziare il suo percorso in Europa League: manca poco al primo incontro ufficiale contro il Craiova nell’andata del preliminare della competizione europea.

allenamento-milan

Le parole degli avversari: parla l’allenatore

 

Dall’altra parte troverà Devis Mangia, allenatore del Craiova, che pare avesse già indovinato i suoi avversari: “Io lo dicevo dei giorni del ritiro che avremmo trovato il Milan nei turni preliminari in Europa League. Quando è successo, il mio preparatore si è messo a ridere. Non scherzavo. A furia di dirlo, però, ce la siamo tirata… anche se nel calcio ci sono corsi e ricorsi. Il problema è che abbiamo preso il Milan nell’anno sbagliato – racconta Mangia a “La Gazzetta dello Sport” -. Se uno crede un po’ nel destino, capisce che per me era fisiologico trovare una squadra italiana. Il punto è che in città non si parla d’altro, solo di Milan“.

La Romania è una nuova esperienza per il tecnico: “L’importante è non fare il classico errore da italiano: farsi delle idee senza vedere le cose con i propri occhi. Io sono arrivato senza pregiudizi, la città è sicura e tranquilla: si sta bene e la società è serissima“.

Da tifoso interista, sarà divertente incontrare il Milan: “Normale. Quando alleni, perdi un po’ la passione del tifoso. Se potessi togliere un giocatore al Milan? Beh… se è gratis, prendo Bonucci. Lui e Biglia fuori dalla lista UEFA? Il Milan non ne ha bisogno… per me possono anche stare a Milano“. Finale a sorpresa su chi potrebbe vincere lo scudetto: “Il Napoli“.

Seguici anche su Telegram: clicca qui e scopri come

3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy