Uefa, Christillin: “E’ stato giusto riprendere la Nations League”

Uefa, Christillin: “E’ stato giusto riprendere la Nations League”

Il parere di Evelina Christillin

di Redazione Il Milanista

MILANO – Sta facendo molto discutere in questi giorni la scelta dell’Uefa di riprendere la Nations League. La polemica ruota soprattutto attorno al forte rischio a cui sono sottoposti i calciatori di rimediare qualche infortunio, anche grave, come è capitato a Nicolò Zaniolo, il quale dovrà nuovamente operarsi al ginocchio e stare fermo almeno sei mesi. Tuttavia, intervenuta sulle frequenze di Radio Punto Nuovo, Evelina Christillin, esponente del comitato Uefa, ha difeso a spada tratta la decisione di far ricominciare le partite delle nazionali.

LE SUE PAROLE – “Difendo totalmente l’operato della Uefa e del presidente Ceferin, con il massimo rispetto per chi la pensa in modo contrario. Sono stata a Lisbona per la Champions e so quanto sia stato difficile rimettere in piedi tutto, con la maggior prudenza possibile. La Nations League si tratta di un nuovo movimento importante, una competizione che porta grandi introiti e permette ai giocatori di ritrovare le nazionali. È comprensibile la preoccupazione dei presidenti delle squadre, i giocatori sono il loro patrimonio, ma nessuno ha avuto da ridire durante le partite di Champions ed Europa League. La Uefa, secondo me, ha fatto benissimo a riprendere l’organizzazione della Nations League”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy