Cagliari-Milan – Le pagelle di Tiziano Crudeli

Le pagelle di Tiziano Crudeli, del match fra Cagliari e Milan, per gli amici de ‘ilMilansta .it’

di Redazione Il Milanista
pagelle-crudeli

ULTIME NOTIZIE CAGLIARI-MILAN

Ibrahimovic trasforma a Cagliari un calcio di rigore
Ibrahimovic trasforma a Cagliari un calcio di rigore

MILANO – Vince il Milan di Stefano Pioli, vince anche sul Cagliari in trasferta e i rossoneri restano i ‘primi della classe’ in questa nuovo stagione di Serie A. Basta Ibrahimovic al Diavolo, prima su rigore e poi in contropiede.

Queste le pagelle di Tiziano Crudeli del match fra Cagliari e Milan.

DONNARUMMA 6,5 – Quasi inoperoso, poi nel secondo tempo tra il goal e Simeone ci mette il fisico e non si fa superare. E’ sempre un’arma in più di questo Milan: sempre presente.

CALABRIA 7 – Un palo nel primo tempo e l’assist per il due a zero di Ibrahimovic nella seconda frazione di gioca. Più gioca e più cresce e più è convinto dei suoi mezzi.

KJAER 6 – Gioca un solo tempo, poi deve abbandonare il campo di gioco per un problema fisico. Solita partita di sostanza del danese, non una novità, ma una certezza.

ROMAGNOLI 6 – Un giallo pesante in vista della prossima di campionato contro l’Atalanta. Diffidato, ammonito, non ci sarà. A Cagliari gioca con ordine.

DALOT 6 – Non è Theo Hernandez, non ha la sua strapotenza fisica né la sua tecnica. Fa il suo, senza eccessi confidenza. Compitino.

KESSIE 6,5 – Il ‘presidente’ non delude. Corsa e sostanza, sempre presente nelle due fasi del Milan

TONALI 6 – Esce per lasciare il posto a Meite, ‘manca sempre una lira per fare un miliardo’. Ci aspettiamo tanto da lui, troppe le aspettative?

CASTILLEJO 6 – Corre per tutta la gara, dal primo minuto e prende tante botte. Non si tira indietro mai Samu, ma come al solito è un po’ confusionario negli ultimi 15 metri.

BRAHIM DIAZ 5,5 – Dopo la partita di campionato contro il Torino ci aspettavamo di più. Lancia Ibra nell’azione che poi porterà al rigore, poi nient’altro. Evanescente.

HAUGE 5 – Il peggiore in campo se non ci fosse stata la follia di Saelemaekers. Se Brahim Diaz è stato evanescente, lui non è nemmeno pervenuto. Assente in tutte le due fasi. Adesso bisogna capire se è una questione di timidezza, o se invece la forma fisica non è delle migliori.

IBRAHIMOVIC 7,5 – Si procura e trasforma il rigore dell’uno a zero. Raddoppia in contropiede su un lancia ‘al bacio’ di Calabria. Si riprende il Milan Zlatan, ma non ne avevamo dubbi.

PIOLI 6  – Prepara la gara al meglio viste le tante assenze. Non sappiamo quale pena deve scontare, perché anche contro l’Atalanta dovrà fare a meno almeno di altri due giocatori: Romagnoli e Saelemaekers. Vince ancora il suo Milan e molto del merito e sempre suo.

KALULU 6 – Entra all’inizio del secondo tempo, per Kjaer fermato dalla lombosciatalgia. E’ difficile credere alla sua carta d’identità per come gioca.

SAELEMAEKERS 3 – entra al 66′ per Hauge. Ci mette 5 minuti a frasi buttare fuori. Ingiustificabile.

MEITE S.V.

CONTI S.V.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy