IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Demoliti: il peggior Milan di stagione dice (quasi) addio alla UCL

Il Porto fa gruppo prima di scendere in campo.

Il commento alla sfida fra il Milan di Stefano Pioli e il Porto di Sérgio Conceição, valida per la terza giornata del girone di Champions.

Redazione Il Milanista

Anche la terza sfida del girone B di Champions League va in bacheca. Il Milan ha affrontato il Porto allo stadio Do Dragao. Questo il commento alla sfida.

PRIMO TEMPO - Al 5' ripartenza micidiale del Porto con Luis Diaz che guadagna campo e incrocia un destro rasoterra che si schianta sul palo. Ritmi elevatissimi in avvio, le due squadre sembrano volersi affrontare a viso aperto, entrambe hanno infatti bisogno di una vittoria. Ancora Porto al 14' sugli sviluppi di una punizione dalla destra, Pepe salta più in alto di Kjaer ma non riesce a indirizzare con forza, Tatarusanu para agevolmente. Il pressing dei lusitani sulle uscite rossonere è fortissimo. Al 18' il Porto recupera palla su una cattiva gestione del Milan, Taremi entra in area e prova a metterla a giro, palla fuori non di molto. Al 23' ancora pericoloso il Porto su una palla persa da Tomori, Taremi recupera palla e calcia, si immola Kjaer che respinge con il corpo. Sinora il Milan non è ancora riuscito a farsi vedere dalle parti di D. Costa.

Al 28' Taremi raccoglie palla all'interno dell'area di rigore e calcia di mezzo esterno; la palla non gira e sfila poco oltre il palo destro della porta di Tatarusanu. Insomma, è un primo tempo a completa trazione portoghese; mai il Milan è riuscito a rendersi pericoloso. Soll al 42esimo un crossi di Saelemaekers trova la testa di Giroud, para facile però Costa. Lo 0-0 al termine della prima frazione è un risultato che va più che bene agli uomini di Pioli.

 Estadio do Dragao, impianto di casa del Porto.

SECONDO TEMPO - La seconda frazione riparte come fotocopia della prima: il Porto attacca, il Milan difende. AL 48' ancora pericoloso il Porto, altro errore di Tomori, Taremi lo punta, rientra sul destro e calcia, palla di poco fuori. Al 52' grande occasione per i lusitani, uscita a vuoto di Ballo-Tourè e questa volta è Otavio a provare la conclusione, Tomori si immola e devia in angolo. Raramente si è visto un Milan del genere: rossoneri tutti sotto la linea della palla per difendere il risultato di parità. Al 64' il Porto passa in vantaggio con Luis Diaz. Gol viziato da un contatto forte fra Taremi e Bennacer, con quest'ultimo spinto già dall'attaccante del Porto. Per l'arbitro è tutto regolare e il Porto passa in vantaggio!

 Col passare del tempo la musica non cambia. Continua a faticare il Milan che non riesce ad affacciarsi dalle parti di Diogo Costa. Il Porto continua ad attaccare per segnare il gol della sicurezza. Nessuna occasione nel finale, con squadra bloccata a centrocampo, più Porto che Milan ma nessuna grand iniziativa. Il Milan resta a 0 punti dopo 3 partite ed esce quasi matematicamente dalla corsa agli ottavi di Champions League.