IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Il Milan è diventato grande: battuta la Lazio 2 a 0

Il Milan festeggia il ritorno al gol di Ibrahimovic

Il Milan si impone per 2 a 0 sulla Lazio e vola in testa alla classifica a pari merito con il Napoli.

Redazione Il Milanista

Dopo la seconda sconfitta consecutiva della Juventus, e il passo falso dell'Inter alle 18.00 si sono affrontate a San Siro Milan e Lazio. Un match per entrambe le formazioni: perché, in attesa del posticipo di questa sera, chi vince raggiungerà il Napoli in testa alla classifica di Serie A. Arbitra Chiffi.

Stefano Pioli decide di lasciare in panchina Zlatan Ibrahimovic e decide di puntare su un falso nove come Ante Rebic e di lanciare dal primo minuto Kessié, Florenzi e soprattutto Alessio Romagnoli. I rossoneri hanno le idee chiare: per battere questa Lazio bisogna gestire il pallone e toglierlo dalla loro gestione. E per farlo servono piedi buoni. A parole sembra molto facile, ma sul campo i rossoneri riescono a interpretare al meglio i dettami tattici del Mister.

 Rafael Leao festeggia il gol contro la Lazio

Nella prima frazione, Maignan ha corso un solo rischio sul colpo di testa di Milinkovic: merito anche della retroguardia che non lascia avvicinare nessuno alla propria area di rigore. Ma proprio verso la fine del primo tempo il Milan parte in contropiede con Leao, l'ex Lille triangola con Ante Rebic e la formazione di Stefano Pioli trova facilmente il gol. Il lusitano con grande calma trafigge Reina e porta i suoi in vantaggio. Ma proprio negli ultimi scampoli della prima frazione Kessié viene colpito da Immobile in area e Chiffi, dopo il Var Review assegna il rigore. Sul dischetto va proprio il Presidente che però colpisce la traversa lasciando il risultato sull'1 a 0.

Il secondo tempo si apre su ritmi più tenui e per questo Mister Pioli decide di mandare in campo Zlatan Ibrahimovic, Bakayoko e Saelemaekers. Il ritorno in campo dello svedese è accolto dal boato di San Siro e lui, dopo pochi minuti ricambia segnando il 2 a 0. Un gol pesante che taglia le gambe alla formazione di Sarri. Il capitolino decide di mandare in campo Lazzari e Zaccagni ma il copione non cambia.

Continua la girandola dei cambi con Sarri che manda Basic al posto di Anderson e Pioli che è costretto a sostituire Bakayoko. Al posto del francese torna Bennacer.

Il Milan gioca bene e non si ferma tanto che Pioli decide di far esordire anche Ballo Touré. Un Milan così bello e divertente era tanto tempo che non si vedeva. E i meriti sono soprattutto del Mister. Leggi le pagelle di Milan-Lazio di Tiziano Crudeli<<<

 Il Milan festeggia con Stefano Pioli