Il meglio e il peggio di Lazio-Milan: Alessio cuor di capitano, Suso horror show

Il meglio e il peggio di Lazio-Milan: Alessio cuor di capitano, Suso horror show

Il meglio e il peggio di Lazio-Milan

di Redazione Il Milanista

Il meglio e il peggio di Lazio-Milan

IL MEGLIO: ALESSIO ROMAGNOLI – Non è stata una partita facile per il Milan che oltre ad essere impalpabile in zona offensiva ha anche subito le fiammate biancocelesti della squadra di Inzaghi. Immobile e compagni sono riusciti a sfondare più di qualche volta nell’area di rigore rossonera con la difesa spesso colpevolmente impreparata. Questo per dire che, di sicuro Romagoli avrà giocato gare migliori di quella di ieri sera, ma il suo carisma e la sua forza lo fanno sempre distinguere dagli altri. È lui, con il suo piedone, a mettere la toppa decisiva quando la difesa buca; è lui a prendere per mano la sua squadra; è lui il leader indiscusso della squadra di Gattuso.

Lazio-Milan: Alessio Romagnoli positivo
Lazio-Milan: Alessio Romagnoli positivo

 

IL PEGGIO: JESUS SUSO – Era stato costretto al riposo forzato nella gara di venerdì contro l’Empoli, poco male avrà pensato Gattuso, sarà fresco e pronto per la gara di Coppa contro la Lazio. Ed invece, il campo ha detto che lo spagnolo è risultato essere il peggiore in campo. Nessuno spunto, nessuna giocata, poco movimento… Castillejo pare nettamente più in forma. Non era una serata facile, la retroguardia laziale è stata molto brava ad inibire l’attacco di Gattuso, ma il gioco rossonero passa anche – e soprattutto da lui – serve una svolta.

Lazio-Milan: prestazione scialba di Suso
Lazio-Milan: prestazione scialba di Suso

Intanto, rivoluzione in corso: chi andrà via a fine stagione? > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy