AC MILAN COMUNICATO UFFICIALE – Si allarga l’organigramma rossonero: i nuovi ingressi

AC MILAN COMUNICATO UFFICIALE – Si allarga l’organigramma rossonero: i nuovi ingressi

Comunicato ufficiale Milan

di Redazione Il Milanista

MILANO – Ci sono novità all’interno dell’organigramma del Milan. Novità rese note dallo stesso club con una nota sul suo sito ufficiale.

AC Milan comunica l’ingresso nel management rossonero di Casper Stylsvig e James Murray, rispettivamente in qualità di “Chief Revenue Officer” (“CRO”) e “Chief of Staff” dell’Amministratore Delegato. Entrambi si insedieranno ufficialmente il 1 marzo 2019.

Casper Stylsvig entra in AC Milan dopo aver ricoperto il medesimo ruolo nel Fulham, vantando inoltre precedenti incarichi nel Manchester United, come “Head of Sales and Global Sponsorship” e nell’FC Barcelona, come “Business Development Manager”. La sua nomina è in linea con la visione strategica dell’AD rossonero Ivan Gazidis di guidare le vendite e aumentare i ricavi attraverso tutte le divisioni commerciali del club.

James Murray approda in AC Milan dopo aver trascorso le ultime 5 stagioni come “Head of Business Strategy” all’Arsenal FC e una precedente esperienza professionale in Accenture. James contribuirà a sviluppare e guidare tutti gli obbiettivi strategici del Club nel corso della nuova era.

Sia James che Casper riporteranno direttamente all’Amministratore Delegato di AC Milan, andando a consolidare l’attuale gruppo di manager.

Ivan Gazidis, Amministratore Delegato di AC Milan, ha dichiarato: “A nome del Board e di tutta la comunità rossonera, desidero dare il benvenuto a James e Casper. Riconosco in loro degli autentici leader, con un alto livello di capacità e una profonda conoscenza del sistema Calcio. Insieme al nostro team, ci aiuteranno a portare il Milan verso il futuro con tutta la passione ed eccellenza che il nostro Club merita”.

Intanto, c’è l’incontro: pronto un doppio colpo pazzesco! > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy