Albertini: “Il licenziamento di Boban? Un danno per il Milan”

Albertini: “Il licenziamento di Boban? Un danno per il Milan”

Per l’ex rossonero il Diavolo dovrebbe scegliere la strada della continuità

di Redazione Il Milanista

Nel corso di un’intervista a Tuttosport una delle grandi bandiere del Milan quale è Demetrio Albertini ha parlato del momento di transizione che sta vivendo la squadra.

A proposito del bistrattato allenatore Stefano Pioli il 48enne ha sollecitato l’ad Gazidis alla conferma. “Il  club ha bisogno di un progetto che possa essere portato a termine. È difficile cambiare ogni anno. Ci vuole stabilità e saper recepire delle critiche perché quando inizi qualcosa di nuovo il risultato non è a mai a breve termine. La gestione della critica per una grande società è fondamentale. Se credi in quel progetto devi gestire i momenti no, quando non arrivano i risultati. Se tutte le volte ricominci da zero perché credi di aver sbagliato tutto diventa più difficile”.

Altrettanto deciso l’ex centrocampista si è dimostrato sulla cacciata plateale di Boban. “Zvonimir ha dato prova di essere un dirigente vero e competente con il plus di possedere un’esperienza che arriva direttamente dalla sua esperienza in campo. Il Milan ha perso qualcosa mandandolo via”.

Infine, stuzzicato sull’argomento più succulento in prospettiva nuova stagione, ovvero Zlatan Ibrahimovic, ha detto: “Lui è un valore aggiunto. Secondo me una squadra fatta esclusivamente di giovani non può competere per grandi obiettivi. Ci deve essere un giusto mix. Qualche anziano che possa togliere un po’ di responsabilità a chi magari sta crescendo ci vuole sempre”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy