Ulivieri: “Disposti a ripartire, ma non sono mai state stabilite delle date”

Ulivieri: “Disposti a ripartire, ma non sono mai state stabilite delle date”

Parla il presidente dell’AssoAllenatori

di Redazione Il Milanista

MILANO – Ormai è scontro fra Governo e Lega Serie A. Il primo vuole prendere ulteriore tempo prima di dare il via liberi agli allenamenti e alla ripartenza del campionato, la seconda spinge invece affinché vengano stabilite al più presto delle date. Ai microfoni di Lady Radio ne ha parlato Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori.

LE SUE PAROLE – “Noi siamo stati sempre dell’idea di impegnarsi a ricominciare e saremo a disposizione se ci verrà richiesto. In tutto questo bisogna però salvaguardare la salute di tutti gli addetti ai lavori. Ci deve essere l’impegno da parte di tutti: se tutte le persone coinvolte sono sane, si può giocare. Però bisogna pensare che non ci si potrà comportare come prima, lo dico ai giocatori come a tutti coloro che gravitano nel mondo del calcio. Non deve passare il messaggio che il calcio sia un mondo di privilegiati. Io ho partecipato all’incontro con il Ministro dello Sport Spadafora: lui l’ha detto chiaramente, che non passi l’idea che il Governo voglia bloccare il campionato di calcio. Ci ha detto che se ci sono le condizioni per ripartire possiamo stare tranquilli: a me è sembrato che fosse sincero”.

NESSUNA DATA – “Per quanto riguarda le date, non ne è mai stata proposta alcuna. Spadafora non può stabilire delle date senza il supporto dei tecnici: il Ministro non ha indicato alcun giorno durante il nostro incontro. La Lega Serie A non dice il vero: non era stato promesso niente. I tecnici sono coloro che ci danno le tempistiche, non altri”.
CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live

Caricamento sondaggio...

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy