Rooney si sfoga: “In Inghilterra giocatori trattati come cavie”

Rooney si sfoga: “In Inghilterra giocatori trattati come cavie”

Le dure parole del calciatore inglese

di Redazione Il Milanista

MILANO – L’attaccante del Derby County Wayne Rooney, attraverso ‘The Times’, ha duramente attaccato la federazione inglese per non aver preso in tempo le dovute precauzioni nella lotta al Coronavirus: “Dopo l’assemblea straordinaria, finalmente è stata presa la decisione di fermarsi, ma fino ad allora sembrava quasi che i calciatori in Inghilterra dovessero essere trattati come cavie. Il resto dello sport ed il calcio negli altri Paesi si stava fermando, mentre a noi veniva detto di continuare. Io e i mei compagni, lo scorso giovedì, ci siamo allenati aspettando il discorso di Boris Johnson. Per fortuna il calcio ha fatto la scelta giusta alla fine. Abbiamo dovuto sospendere la stagione. E’ stata la cosa migliore da fare: il calcio è solo uno sport e in una situazione del genere deve passare in secondo piano”.
CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live

Caricamento sondaggio...

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy