MIHAJLOVIC: ” Buffon il migliore, Donnarumma nemmeno una parata”

MIHAJLOVIC: ” Buffon il migliore, Donnarumma nemmeno una parata”

“Esonero? Io non mollo mai e non mi dimetto”

MILANO – Al termine della partita persa contro la Juventus ha parlato ai microfoni di Sky Sinisa Mihajlovic: “Se abbiamo fatto bene? Difficile commentare una partita persa, sicuramente non meritavi di perderla. Il Milan può avere i suoi difetti, ma sicuramente quest’anno non è fortunato. Il risultato mi fa arrabbiare e fa arrabbiare tutti, però di una cosa sono soddisfatto perchè oggi ci giocavamo molto più di tre punti. Ci giocavamo la faccia e oggi l’abbiamo tenuta alta. Ho visto intensità, carattere, voglia e personalità. Aver giocato alla pari con la Juve ci da fiducia per le prossime partite che abbiamo in campionato e anche per la finale di Coppa Italia. Sicuramente Buffon ha fatto la differenza perchè ha fatto 3 grandissime parate. Donnarumma nemmeno una. Questo per far capire l’andamento della gara. Siamo stati pari alla Juve, forse anche un po’ superiori. Abbiamo creato molto, ho levato Balotelli perchè non ce la faceva più e Kucka lo stesso. Dopo siamo andati un po’ in difficoltà e abbiamo preso due gol da polli. Non c’è stato un calo fisico di tutti i giocatori, ma di alcuni. Mario non gioca da tanto tempo, Riccardo lo abbiamo recuperato l’ultimo giorno, Kucka viene da un infortunio. Comunque per noi sono giocatori importanti. Se potevamo fare di più sugli esterni? Penso che l’abbiamo preparata bene perchè siamo andati alti. Bacca e Balotelli sui loro registi e spesso buttavano palla avanti sui loro due attaccanti. Questo era quello che volevamo noi. Abbiamo creato più della Juve viste le parate di Buffon. Poi i goal non si devono prendere anche se loro fisicamente sono superiori visto che non abbiamo prestanza fisica. Forse c’era un mezzo fallo su Abate in occasione del goal di Pogba. Sono contento della prestazione, spero sia così anche nelle prossime partite e non solo con squadre che sono davanti a noi in classifica. Ora ci aspettano partite che sulla carta sono più deboli e se giochiamo così possiamo vincerne tante e possiamo avere la possibilità di vincere la coppa Italia. Dipende solo da noi. Ritiro finito? Non è che il ritiro risolve qualcosa, era più una cosa che volevo fare io soprattutto per parlarci e confrontarci e capire che Milan dopo il Milano ha fatto male. Mi hanno confermato che è un problema di testa e di concentrazione. Questo è difficile da correggere. Balotelli? Ha fatto una buona gara, è partito così così e ha fatto le cose finchè è riuscito a stare bene fisicamente in campo. Si è sacrificato anche molto, stava su Bonucci e Marchisio e con Bacca ha fatto bene questo lavoro. Capisco che non ha queste caratteristiche, ma oggi ha fatto quello che gli ho chiesto. Oggi è stato pericoloso, ma non gioca da un po’ di tempo e gli manca il ritmo partita. Giocando di più con Bacca troverà più intesa. Gli attaccanti durante l’anno a turno ci sono mancati, oggi avevamo tutta la forza offensiva e non siamo riusciti nemmeno a pareggiare anche se meritavamo il pari. Se sono sereno? Io guardo la prestazione, poi il risultato. Quando c’è una buona prestazione anche se perdi la partita ho la fiducia per le prossime partite. Se vinci di fortuna e noi quest’anno non abbiamo mai vinto di fortuna, allora ti puoi preoccupare di più. Se giochiamo così, sicuramente eravamo più avanti in classifica. Esonero? Mi fate ridere, io non mollo mai. Finchè sono l’allenatore farò il massimo e tirerò fuori il massimo dai miei giocatori. Cosa succede alla fine si vedrà ma io non mollo”.

LEGGI QUI IL COMMENTO

LEGGI QUI LE PAGELLE

GUARDA I TWEET

Ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy