Pirlo: “Il mio rimpianto è di non aver giocato nel Barca e nel Real”

Pirlo: “Il mio rimpianto è di non aver giocato nel Barca e nel Real”

L’ex: “Avevo un contratto con il Milan e non potevo fare nulla per lasciare”

MILANO – Andrea Pirlo, ex rossonero, ha parlato a Marca: “Nel 2010 potevo diventare un giocatore del Madrid. C’era Capello come allenatore, molti giocatori di quella squadra mi contattarono per convincermi ad andare. Ma avevo un contratto con il Milan e non potevo fare nulla per lasciare, ma non aver giocato in un grande club come il Real, è un grandissimo rimpianto, come quello di non aver giocato al Barca. C’era la possibilità di venire in Spagna, ma c’è da dire che ho passato 10 anni al Milan dove ho vinto tutto quello che si poteva vincere, eravamo una delle squadre più forti al Mondo. Mi dispiace perché credo che giocare al Real o al Barca è il sogno di ogni calciatore, però sono soddisfatto per aver giocato nelle tre squadre più grandi d’Italia”. Intanto è ufficiale la data del closing…

LEGGI ANCHE DE SCIGLIO: “MALDINI IL MIO IDOLO”

LEGGI ANCHE MAROTTA VUOLE DONNARUMMA

LEGGI ANCHE OFFERTA PER BACCA

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy