MIHAJLOVIC – “Ho fatto due guerre, non mi spaventa una gara di calcio”

MIHAJLOVIC – “Ho fatto due guerre, non mi spaventa una gara di calcio”

Alcune anticipazioni dell’intervista rilasciata dal tecnico rossonero a Paolo Condò ai microfoni di SkySport, nel corso della puntata di Mister Condò

MILANO – Mihajlovic è ancora tra color che son sospesi: infatti, il suo destino sulla panchina del Milan è appeso a un fino. Il tecnico serbo ha parlato anche di questo in una recente intervista rilasciata a Paolo Condò ai microfoni di SkySport della quale vi proponiamo alcune anticipazioni: “Sono nato in un Paese dove è necessario essere duri per sopravvivere. Ho di certo una grande personalità: non sono mai scappato dalle pressioni, mi piacciono. Se uno ha fatto due guerre, non può essere spaventato da una gara di calcio: è importante ma non è la vita, resta un gioco“.

SUPERMARIO – Nel corso della puntata di Mister Condò, che andrà in onda oggi, Mihajlovic ha parlato anche di Balotelli, che aveva già avuto da vice di Mancini all’Inter: “Sono stato schietto con lui, l’ho guardato negli occhi perché lo conosco da quando Mancini lo fece debuttare. Sono trascorsi tanti anni ed è cambiato: ora è una persona matura. Dinanzi a me ho visto un uomo, mi ha dato la giusta impressione. E’ un bravo ragazzo e gli voglio bene, sa d’aver commesso diversi errori ed è il primo a dirlo. Vero anche che, se si parla di lui, tutto è amplificato. Quest’anno Mario si è sempre comportato da dieci. Deve fare qualcosa in più in campo, questo lo sa anche lui e ne parliamo spesso. Sono sicuro che ci riuscirà“.

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy