Cessione, Berlusconi sogna la presidenza onorario. Nuovo incontro nei prossimi giorni

Cessione, Berlusconi sogna la presidenza onorario. Nuovo incontro nei prossimi giorni

L’offerta della cordata cinese è legata all’acquisizione del 70% delle quote, per un controvalore di 500 milioni

MILANO – La trattativa per la cessione dal Milan sta entrando nel vivo. Entro il fine settimane dovrebbe andare in scena un nuovo incontro tra le parti in causa. E’ ormai chiaro come l’offerta della cordata cinese sia legata all’acquisizione del 70% delle quote, per un controvalore di 500 milioni (al netto dell’attuale indebitamento di oltre 200 milioni). A sottolinearlo è La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, che riferisce inoltre di un Silvio Berlusconi desideroso di ricoprire il ruolo di presidente onorario e non sembrano esserci particolari ostacoli in tal senso. Un altro dubbio riguarda i tempi relativi alla coabitazione tra l’attuale proprietà e i subentrati, che potrebbero protrarsi per i prossimi 2 anni: la cordata cinese vorrebbe affrettare i tempi ma senza forzare troppo la mano.

MERCATO – Resta ancora da conoscere l’identità dei maggiori investitori asiatici che, comunque, sarebbero pronti a stanziare un budget rilevante per il mercato. Su questo fronte, purtroppo, di tempo ce n’è poco: occorre rinforzare la squadra nella prossima sessione estiva ma prima ancora è necessario decidere se confermare Cristian Brocchi o cambiare la guida tecnica del club. Ciò dovrà essere fatto in accordo tra le parti, così come il possibile ritorno di Ibrahimovic in rossonero.

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy