Locatelli: “Brucia perdere, ma con la Samp sarà tutta un’altra storia”

Locatelli: “Brucia perdere, ma con la Samp sarà tutta un’altra storia”

Il talento rossonero ha parlato a Milan Tv del periodo no della squadra, a margine dell’inaugurazione di un campo di calcio di un oratorio

Milano – Mauel Locatelli ha spiegato come sta vivendo questo momento difficile per il Milan. Lo ha fatto ai microfoni di Milan Tv, dopo aver presenziato all’inaugurazione di un campo di calcio a un oratorio. Il giovane rossonero parte parlando del suo idolo: “I miei idoli sono sempre stati Pirlo e Totti. Anche questi bambini avranno i loro. Sarebbe un sogno diventare come quei due”. Locatelli poi parla della sua avventura nella nazionale Under 19: “Sono molto orgoglioso di essere capitano dell’U19. L’esperienza all’Europeo è stata molto importante, è stato bellissimo arrivare in finale. Io devo solo allenarmi al massimo con il Milan e farmi trovare pronto quando vengo chiamato in causa. E’ normale che ci si pensa al mondiale, ma ora ho la testa al Milan e poi vediamo”. Infine si sofferma sulla situazione della squadra e sulla partita di domenica: “Credo che Montella sia un bravo allenatore e che se ci sarà bisogno di noi giovani ci chiamerà e dovremo farci trovare pronti. Credo sia normale che ci bruci perdere, eravamo tutti arrabbiati. Sinceramente non ricordo la mia faccia di ieri, ma è normale che ci sia un po’ di rammarico per come sono andate le cose. Chiunque scenderà in campo contro la Samp cercherà di dare il massimo per cercare i tre punti. Il mister ieri ci ha parlato, ci ha detto delle cose: l’obiettivo è rimboccarci le maniche e fare meglio”.Una promessa di impegno totale dunque quella di Locatelli. Intanto i tifosi sono ancora sotto shock dopo la notizia sul loro ex giocatore….

ilMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy