CONFERENZA – Mihajlovic: “Champions? La Roma ha qualcosa in più. Ora basta sprecare occasioni”

CONFERENZA – Mihajlovic: “Champions? La Roma ha qualcosa in più. Ora basta sprecare occasioni”

Le parole di Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Genoa

MILANO – Il tecnico Sinisa Mihajlovic ha preso la parola in conferenza stampa, alla vigilia del match contro il Genoa. Una gara che sarà fondamentale per i rossoneri, visto lo scontro diretto che vedrà impegnate Inter e Fiorentina, e la vittoria di ieri della Roma che si è momentaneamente allontanata. Se si vuole raggiungere il terzo posto, questi incontri diventano fondamentali. Il Milan ha perso la maggior parte dei punti proprio contro le piccole, una tendenza che Mihajlovic vuole assolutamente invertire. “Abbiamo tutto per recuperare posizioni, ma dobbiamo smetterla di sprecare le occasioni che abbiamo avuto. Ho parlato l’altro ieri con la squadra, in 7 partite (Genoa, Atalanta, Empoli, Verona, Bologna, Carpi e Udinese) abbiamo fatto 5 punti su 21 punti. Se avessimo fatto 11 su 21 eravamo terzi, e sarebbe stato il minimo indispensabile. Queste partite bisogna vincerle, anche se non posso rimproverare nulla ai ragazzi sotto il profilo dell’impegno e della voglia, ma dobbiamo essere più cinici e avere più rabbia. L’unica partita in cui non meritavamo nemmeno di pareggiare è stato contro l’Atalanta. Se vinciamo domani possiamo recuperare due punti sia a Fiorentina che Inter oppure tre a una delle due”.

SUL GENOA E SU BALOTELLI – Assenze pensanti da entrambe le parti, Niang è in forte dubbio ed ecco allora che potrebbe essere l’occasione della ribalta per Balotelli. “Non avranno Ansaldi, Rincon e Pavoletti sono tre assenze importanti ma sarà una gara difficilissima lo stesso, anche con la Juve hanno perso solo 1-0 con un’autorete, ma abbiamo le qualità per battere il Genoa. Cerci e Suso? Non penso che giocheranno entrambi. Dobbiamo sfruttare le occasioni. Mario? Chi è disponibile è importante, tutti lo sono. Vediamo nell’allenamento di oggi chi possiamo recuperare. Partiamo in undici e poi faremo cambi, chi entra a gara in corso può risolvere la gara”.

SULLA CHAMPIONS ANCORA LONTANA – Inter e Fiorentina sono in netto calo, il Milan sta ingranando la marcia giusta, la Roma invece è ripartita alla grande con Spalletti.“Purtroppo non possiamo fare un filotto di 7-8 vittorie come Juve e Napoli ma alla lunga possiamo arrivare avanti a chi ci precede in classifica. Siamo una squadra dura da battere, a lungo andare recupereremo punti. Temo soprattutto noi stessi, la Roma ha qualcosa in più”.

E MENEZ? – “Dipende da lui, quando vedrò l’intensità giusta lo useremo. Non vediamo l’ora che torni, per ora è molto lontano dalla condizione migliore. Quando ci sarà la possibilità di farlo giocare lo faremo perchè vogliamo recuperarlo. Ha tanta qualità e può fare la differenza ma solo se sta bene fisicamente”. Poi sul 4-3-1-2, una soluzione che potrebbe favorire l’inserimento del francese in squadra, nel ruolo di trequartista. “E’ una soluzione che ci può stare quando tutti staranno bene, poi magari cambiamo a gara in corso, è una soluzione in base ai giocatori che abbiamo”.

BERLUSCONI E IL BIG MATCH JUVE-NAPOLI – “Non me ne frega niente, che vinca il migliore. Siamo concentrati su noi stessi, è giusto che si parli di Juve-Napoli ma non mi interessa. La guardiamo sicuramente ma non ho un preferito. Su Berlusconi: “E’ un traguardo incredibile arrivare a 30 anni, non ci sono altri presidenti che non hanno vinto così tanto, 28 trofei in 30 anni. E’ una data importante per il Milan e anche per me, visto che è il mio compleanno, l’obiettivo è regalare un trofeo al presidente e portare il Milan in alto dove merita di stare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy