CONFERENZA – Mihajlovic: “Non voglio cali di concentrazione. Voglio la finale!”

CONFERENZA – Mihajlovic: “Non voglio cali di concentrazione. Voglio la finale!”

La conferenza stampa di Sinisa Mihajlovic alla vigilia di Milan-Alessandria

occasione

MILANO – Alle ore 13 il tecnico Sinisa Mihajlovic, ha preso la parola in conferenza, nella sala stampa di Milanello.

JOSE’ MAURI: “Vediamo, abbiamo un altro allenamento. Io li vorrei far giocare tutti, ma purtroppo le regole prevedono 11 giocatori. Abbiamo un altro allenamento”.

RAPPORTO CON IL PRESIDENTE: “Io e il presidente Berlusconi andiamo molto d’accordo. C’è un rapporto di stima e rispetto, a volte possiamo non trovarci sulle scelte, ma le scelte le faccio che sono l’allenatore. Mi ha fissato degli obiettivi e io cercherò di centrarli.”

BALOTELLI: “Noi l’abbiamo preso perchè sapevamo che era un gioctore importante ma ancora lo deve dimostrare. Domani ha la possibilità di farlo.”

ATTACCO MILAN: “Sono uno che non si accontenta mai. Per me gli attaccanti non devono fare solo gol ma aiutare la squadra. Loro sono i primi ad essere scontenti quando non segnano. C’è stata un’occasione di Bertolacci in cui poteva tirare e invece si è allargato. Comunque siamo una squadra che calciamo tanto in porta, ma dobbiamo comunque migliorare in quello“.

COPPA ITALIA: “Chiedo ai ragazzi massima concentrazione perchè in palio c’è una finale. Questa è una di quelle partite dove credi di avere solo da perdere ma non è così, non è questo l’atteggiamento che voglio. Noi domani abbiamo la possibilità di tagliare il primo traguardo stagionale, andare in finale. Poi ci sarà eventualmente quello di vincerla. Domani ci sarà la possibilità per qualcuno dei miei giocatori di dimostrarmi con i fatti che qualcuno può iniziare dal primo minuto, cosa che non era accaduta nella prima partita. Teniamo tutti a questo trofeo anche per chi gioca di meno.”

TERZO POSTO:Non mi chiedete nulla sul terzo posto, voglio pensare alla partita di domani di Coppa Italia”.

UN APPELLO AI TIFOSI: Ci saranno tanti tifosi, so che verranno almeno 15 mila supporters della squadra avversaria. Sarà un partita piena di bambini e famiglie.”

NIANG: “Non penso sarà a disposizione, poi vediamo”.

GRUPPO COESO: “E’ stato tutto. Se non c’è non si va da nessuna parte. E’ tutto merito di tutti questi ragazzi che stanno uscendo piano piano da un momento di difficoltà. Dobbiamo continuare così”.

Il milanista.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy