Honda: “Potevo lasciare il Milan ma l’offerta era inadeguata. Ho fallito, ma anche altri lo hanno fatto qui”

Honda: “Potevo lasciare il Milan ma l’offerta era inadeguata. Ho fallito, ma anche altri lo hanno fatto qui”

Il centrocampista del Milan ha parlato in patria della sua avventura rossonera

MILANO – Un inizio di stagione esaltante per il Milan, che al momento rimane aggrappato alle prime posizioni della Serie A. Non è stato lo stesso però per alcuni giocatori rossoneri. Il primo fra tutti è Keisuke Honda, che si è raccontato ai microfoni di Japan Tv: “Ci sono state delle motivazioni che non mi hanno permesso di giocare con continuità al Milan in questi due anni e mezzo e le accetto. Purtroppo personalmente non sono riuscito ad ottenere risultati positivi. Ci sono stati anche altri giocatori importanti che non sono riusciti ad imporsi: penso a Torres, Kakà nella sua seconda esperienza, Balotelli ed El Shaarawy”. Poi sulla cessione della società. “Posso capire che la società voglia cambiare, penso che sia la fine di un’era. Durante la mia carriera ho lavorato sodo e sono in grado di decidere per il mio futuro”. Infine il giapponese racconta un aneddoto di mercato che lo ha visto coinvolto. “C’è stata l’opportunità di lasciare il Milan, sfumata perché non è arrivata l’offerta adeguata. Non sto morendo dalla voglia di lasciare il club, quindi non c’è alcun equivoco”.

Ti potrebbero interessare anche:

Ag Guedes: “Inter e Milan lo vogliono”

Abbiati: “Non so se Galliani andrà via”

Lo Zenit piomba su un obiettivo del Milan

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy