Gianni Mura: “Juve arruffona, Milan più squadra”

Gianni Mura: “Juve arruffona, Milan più squadra”

Questo il commento del giornalista sulle colonne de La Repubblica.

Milano – Questa l’analisi di Gianni Mura sulle colonne de La Repubblica:  “Buon per la Juve che le trasferte a Milano siano finite. Pagato dazio all’Inter, lo paga anche al Milan, che è la parte più sorprendente della serata. Poi, quando si parla tanto di una decisione arbitrale, significa che non c’è molto altro di cui parlare. Qui cominciano e finiscono le recriminazioni di una Juve con poche idee e poco fiato. Senza un’invenzione e senza superiorità atletica, si può anche perdere. Il gioco della Juve, e qui Allegri dovrà trovare un rimedio, sembra prevedibile. A Montella è bastato ordinare un pressing costante sui tre difensori juventini per rallentarne l’impostazione, o renderla precaria. Juve arruffona, appannata, non padrona del campo: si sapeva. Il Milan sorprende perché gioca da squadra, ha una fisionomia e forse un’anima. Presto per dirlo, ma nella squadra più giovane della serie A risultano determinanti i due più giovani: Locatelli e Donnarumma, 35 anni in due”. Intanto ecco le parole di Caressa…

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy