ESCLUSIVA – Jacobelli: “Berlusconi, Mihajlovic deve restare”

ESCLUSIVA – Jacobelli: “Berlusconi, Mihajlovic deve restare”

Xavier Jacobelli ha parlato a ilmilanista.it del momento del Milan

jacobelli

MILANO – La redazione de “ilmilanista.it”, ha contattato in esclusiva il direttore del corrieredellosport.it e di tuttosport.com, Xavier Jacobelli per analizzare il momento del Milan.

MIHAJLOVIC – “Non sono d’accordo con la decisione ma temo che andrà così visto i segnali che vanno in quella direzione, nonostante le dichiarazioni e sarebbe un errore marchiano. Non sarebbe nemmeno il primo, piuttosto la continuazione di una serie di errori che partono dal licenziamento di Allegri. Mihajlovic sta lavorando benissimo e bisognerebbe soltanto lasciarlo in pace.

SUCCESSORE –  “Si parla anche di Di Francesco, di Donadoni e di Montella. L’unica cosa certa è questa volontà di cambiamento ma si parla del quinto allenatore in due anni e mezzo e questo la dice lunga sulla confusione che regna al vertice del Milan.

CARATTERE MIHAJLOVIC –  “Berlusconi crede di avere ancora la Squadra che dominava il mondo. Purtroppo non è così ed è dal 2011 che il Milan non vince nulla. Allegri ha fatto cose strepitose soprattutto l’ultimo anno quando gli hanno raso al suolo la squadra. Poi l’hanno esonerato e si è visto cosa ha fatto alla Juventus. Il Milan poi ha fatto troppi errori sul mercato, in primis scaricando Pirlo.”

MERCATO – “Galliani se potesse comprerebbe Cristiano Ronaldo, Messi e Neymar. Tutto dipende dalle finanze e la questione travalica il mercato in sé. È una situazione delicata, da una parte ci sono i debiti, poi i 480 milioni di Bee Taecheboul non sono mai arrivati e infine non dimentichiamo che la Fininvest negli ultimi due anni ha iniettato 200 milioni di euro nel Milan. O Berlusconi ricapitalizza di tasca propria o l’anno prossimo il mercato sarà ristretto.”

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI – “Il Milan da quando ha scaricato Pirlo non ha più un centrocampista di qualità in mezzo al campo. Non c’è un giocatore che abbia estro, fantasia, classe e talento. Biglia è un grande centrocampista e anche Witsel. ll problema è che costano. “

SENZA CHAMPIONS – “Bisogna sottolineare come non andare in Champions sia proprio una problema a livello finanziario. C’è sempre un concorso di responsabilità di squadra allenatore e società. È chiaro che se la società sbaglia il mercato l’allenatore fa quello che può. Mihajlovic ha un organico nettamente inferiore a tutte le concorrenti a livello di qualità. Con la squadra che ha a disposizione sta facendo i salti mortali e proprio per questo non capisco la necessità di cambiare un ottimo allenatore.

Francesco Maiocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy