Abbiati: “Al Milan c’erano giocatori poco professionisti. La società ha fatto bene a venderli”

Abbiati: “Al Milan c’erano giocatori poco professionisti. La società ha fatto bene a venderli”

Le parole dell’ex portiere rossonero

MILANO – Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Abbiati ha svelato alcuni particolari riguardanti la scorsa stagione al Milan. “Non è tanto il nome che porti dietro quanto lo stemma che porti sul petto. Se l’anno scorso è mancato il fatto che ci fosse chi non lo capiva? Più che non capirlo era poco professionista, per cui la società ha fatto molto bene a vendere certi personaggi che non facevano il bene del Milan. Per quanto mi riguarda anche se non giocavo ero sempre a disposizione allenandomi al cento per cento perché poi capita di essere chiamato in causa. L’anno scorso chi non giocava non si allenava bene o litigava, e questo non va bene per un gruppo. C’erano elementi come ne ho visti pochi in tutti gli anni di Milan, a me tornava alla mente un altro tipo di Milan e mi passava la voglia anche di andare al campo a fare allenamento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy