Il Milan e il calciomercato

Il Milan e il calciomercato

Oggi le visite di Rodriguez, poi Biglia

MILANO – La sessione di mercato estiva non è ancora ufficialmente iniziata (solo dal 3 luglio si potranno depositare i contratti), eppure il Milan ha già speso circa 60 milioni di euro. Musacchio ufficializzato per 18 milioni di euro, Kessiè è stato preso in prestito oneroso biennale con obbligo di riscatto posticipando il grosso dell’esborso (che ammonta comunque a circa 28 milioni di euro). Per ulteriori 15 milioni oggi si sta concludendo l’affare Rodriguez, che dopo gli spareggi per la salvezza è arrivato a Milano e sta compiendo le visite di rito.

rodriguez milan
rodriguez milan

Il portafoglio del Milan però sembra in grado di sostenere ancora esborsi economici. Oltre al centrocampista argentino Lucas Biglia che sembra ormai in dirittura di arrivo dalla Lazio, operazione che si basa su 22 milioni di euro più altri 3 milioni legati ai bonus e il terzino destro dell’Atalanta, Andrea Conti che però piace anche all’Inter, il club rossonero vuole dare a Vincenzo Montella un attaccante di spessore, considerando anche la stagione scadente di Bacca e la sua partenza che sembra ormai certa.

Sono tre i nomi per l’attacco che più stuzzicano l’idea dei tifosi: Alvaro Morata, ma sembra un sogno destinato a svanire visto la chiusura del giocatore a un ritorno in Italia subito dopo la finale di Champions e c’è anche da fare i conti con la concorrenza del Manchester United che ha già messo sul piatto 60 milioni di euro. Aubameyang che sembra ormai  in procinto di lasciare il Borussia Dortmund, ma su di lui c’è forte la presenza del PSG.

Ecco il motivo perchè il nome in cima alla lista è quello di Andrea Belotti che, nonostante una clausola rescissoria da 100 milioni di euro valida solo per l’estero, potrebbe lasciare il Torino per molto meno magari grazie all’inserimento di qualche contropartita gradita dal tecnico ex Milan Mihajlovic, come Niang appena tornato dal deludente prestito in Inghilterra al Watford e Kucka, che ha sempre ricevuto parole al miele dal tecnico serbo.

donnarumma milan
donnarumma milan

Donnarumma è l’unica cessione possibile per sostenere un piano d’acquisti così imponente. Oltre alle eventuali partenze di Niang, De Sciglio e Bacca che però da soli non sembrano in grado di portare abbastanza soldi nelle casse, sommate però anche a quella del portiere 18enne il Milan può puntare a portare in rossonero uno dei nomi già citati prima.

Nel caso in cui Donnarumma decidesse di restare, invece, è possibile che il Milan abbassi le sue pretese sull’attaccante andando su giocatori forti ma meno costosi, come Dzeko, Kalinic o addirittura Simeone. Anche se la situazione economica del Milan non è ancora chiara del tutto ed è potenzialmente in divenire. Non si può escludere quindi qualsiasi pista di mercato.    Intanto la Sud si fa sentire…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy