ESCLUSIVA – Amelia: “Dalla sfida Milan-Juve mi aspetto spettacolo”

ESCLUSIVA – Amelia: “Dalla sfida Milan-Juve mi aspetto spettacolo”

L’ex campione del mondo e giocatore del Milan Marco Amelia ci ha rilasciato un’intervista in esclusiva

di Redazione Il Milanista

 

amelia
di Marco Guido

MILANO – Marco Amelia ex campione del mondo e giocatore del Milan ci ha cortesemente concesso un’esclusiva intervista nella quale abbiamo parlato del big match di Domenica sera tra Milan e Juventus. Ecco cosa ci ha raccontato:

Come sta andando la sua esperienza da allenatore nella Lupa Roma?: “L’esperienza alla Lupa Roma sta andando bene, ci sono le difficoltà di un campionato dilettantistico però per essere la prima esperienza sono soddisfatto, ben sapendo che si può fare sempre meglio”.
Cosa si aspetta dal big match di Domenica tra Milan-Juventus?:Dalla gara tra Milan e Juventus mi aspetto spettacolo, augurandomi che il Milan possa riuscire nell’impresa di vincere la partita per rendere questo campionato ancora più bello e interessante”.
La convince il nuovo progetto rossonero guidato dal duo Leonardo-Maldini?: “Leonardo e Maldini sono due top manager, in questo momento sono la principale certezza che ha il Milan, oltre alla proprietà, che fa stare tranquilli i calciatori per competenze, capacità, modo di fare e conoscenza di cosa significa rappresentare il Milan”.
Come giudica il lavoro del suo collega ed ex compagno di squadra Gattuso?: “Rino tra 1000 difficoltà sta facendo un lavoro importante insieme al suo staff, in queste situazioni è sempre preferibile dare tempo agli allenatori, avere pazienza e lasciarli lavorare in tranquillità perché risultati e valori emergono alla lunga”.
Crede che la Juventus abbia già ipotecato lo scudetto o ci sono ancora speranze per il Napoli o l’Inter?: “La Juventus è una spanna sopra gli altri, ma non sempre vince più forte e quest’anno mi auguro di poter vivere un campionato aperto fino all’ultima giornata, magari con anche più di due squadre a lottare”.
A chi darebbe il pallone d’oro? A Cristiano Ronaldo?: “Cristiano Ronaldo ad occhi chiusi visti i risultati”.
Passiamo ora alla sua specialità: i portieri. Su Donnarumma si è già scritto tanto, le chiedo una cosa invece sui portieri bianconeri: crede che il dualismo tra Szczesny e Perin stia giovando al polacco?: “Il dualismo fa sempre bene, soprattutto quando ci sono regole chiare tra i portieri: se si ha a che fare con portieri intelligenti allora fa benissimo”.
Attualmente qual è, secondo il suo parere, il miglior portiere al mondo?: Buffon ha rappresentato l’eccellenza assoluta per almeno vent’anni. Lasciando Gigi fuori da questa ideale graduatoria, attualmente credo che De Gea, Courtois e Alisson siano i migliori per rendimento sul campo”.
A quali tra i tanti allenatori che ha avuto nella sua carriera si ispira nel suo lavoro quotidiano? : “Ho avuto la fortuna di essere stato allenato da quasi tutti i più bravi allenatori al mondo. Nell’interpretazione questo nuovo ruolo cerco di assemblare le caratteristiche migliori dai vari Lippi, Mourinho, Capello, Allegri, Hiddink e Donadoni, giusto per citare alcuni di quelli che con cui ho avuto il privilegio di poter lavorare”.
Ringraziamo naturalmente Marco Amelia e Stefano Marchesi per la cortese disponibilità

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy