Serena: “Se Suso non è in serata la squadra si spegne. Champions? Un’impresa”

Serena: “Se Suso non è in serata la squadra si spegne. Champions? Un’impresa”

L’analisi dell’ex rossonero

MILANO – Aldo Serena, ex giocatore del Milan ed attuale commentatore, ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni di Milan news ed ha analizzato la fase offensiva rossonera in virtù della gara persona sabato sera contro il Napoli: “Il Milan se la vuole giocare con le grandi, anche contro il Napoli ha cercato di condurre il possesso palla, tuttavia risulta sterile in fase offensiva, deve trovare una formula offensiva più efficace in questo tipo di partite. Sabato sera poi, ci si è messo anche l’infortunio di Suso, se lo spagnolo non è in serata poi ne risente tutta la squadra e la situazione si fa complicata.”

Su Rodriguez: “La sua esclusione mi ha sorpreso, sta facendo molto bene specialmente con la Svizzera. Forse c’è un ripensamento di Montella nei suoi confronti ma penso sia stato uno dei più positivi nel Milan finora, derby a parte che resta comunque un episodio.”

Su Borini: “La partita di Borini al San Paolo non fa testo, la squadra di Sarri ha combinazioni collaudate con Insigne e Mertens. Non ha i movimenti da difensori, ma lavorandoci con il tempo può migliorare sotto quell’aspetto.”

Sull’obiettivo Champions“Sarebbe un’impresa entrare in Champions League tramite il piazzamento in campionato, vista anche la condizione delle squadre che gli sono davanti. Sono, quindi, dell’idea che la squadra dovrebbe prestare molta attenzione all’Europa League.”

Sulle dimissioni di Tavecchio“Sono arrivate, un po’ spinte, un po’ richieste. Meglio tardi che mai. Ancelotti? Penso che, a certe condizioni, potrebbe dire sì. Ritengo sia la persona giusta, ha il pedigree e l’intelligenza per poter guidare la Nazionale.”

suso Milan

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy