Rivera: “Milan, punta sui giovani”

Rivera: “Milan, punta sui giovani”

L’ex rossonero analizza il momento

MILANO – Gianni Rivera è intervenuto ai microfoni di ‘Tmw Radio’ per parlare del momento del Milan e non solo. Ecco le sue parole: “Io allenatore? Ho conseguito il primo corso Uefa B a Coverciano e da poco è anche partito quello A. Ne mancherebbe un altro ancora per poter guidare qualsiasi club. Ottenere il patentino è diventata anche una questione di utilità. Sono arrivate alcune proposte e le sto valutando. All’estero mi chiedevano se fossi interessato ad allenare e, a un certo punto, ho deciso di garantirmi la possibilità di farlo. Vedremo che succederà. I settori giovanili? C’è stato un periodo in cui le grandi società potevano puntare sugli stranieri di alto livello. In Serie A ce n’erano tanti, anche se in un epoca un po’ lontana rispetto agli ultimi anni. Ultimamente, però, i grandi calciatori stranieri vanno altrove. Situazione che ha portato le società italiane a ricominciare ad investire sui settori giovanili. Penso all’Atalanta che, di fatto, vive grazie a questi, ma ce ne sono altre. Per esempio il Milan, anche se a causa da evidenti limiti economici. Piano piano ci si convince che il percorso da seguire è questo, ma serve molta pazienza. I rossoneri desso faticano, perché assemblare una squadra con tanti giocatori in arrivo da ambienti differenti non è facile. La mia sensazione è che, se non si lavora sui giovani, diventerà sempre più difficile mantenere un livello alto“. Rivera ha parlato anche di Italia-Svezia : “Non sarà un confronto facile, ma spero che, nelle due partite si riesca a portare a casa la qualificazione per il Mondiale“.

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy