Gattuso: “Ero uno che sentiva molto le partite, il derby in particolare era speciale”

Gattuso: “Ero uno che sentiva molto le partite, il derby in particolare era speciale”

L’ex centrocampista rossonero ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di MilanTv.

MILANO – Gennaro Gattuso ex centrocampista del Milan e ora allenatore della primavera, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di MilanTv. Il tecnico si è in particolar modo soffermato sui suoi ricordi legati al derby.

Le parole dell’allenatore:

Sull’esordio da titolare nel derby coinciso con un muso a muso con Ronaldo: “Quando mi rivedo non è un bel vedere, anche con il rapporto che è venuto fuori con il passare del tempo con Ronnie. Non lo rifarei, non mi son piaciuto. Tra l’altro, è stato uno dei giocatori più forti del mondo. Ero uno che sentiva molto le partite, il derby in particolare era speciale. C’era grande rispetto tra i 22 in campo anche se era sentito. Zanetti era un gentleman, un capitano incredibile. Ce le davamo con grande correttezza, ci siamo sempre rispettati con i giocatori dell’Inter.

Sull’assist a Kakà nel derby del 2003: “Metto una palla in mezzo di sinistro, quando in realtà con quel piede facevo fatica anche a salire sul pullman. Un assist, insolito per le mie caratteristiche, ma è stato il primo gol di Kakà in Serie A”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy