De Sciglio: “Classifica? Possiamo pensare al primo posto.” E firma in diretta una clausola anti Juve

De Sciglio: “Classifica? Possiamo pensare al primo posto.” E firma in diretta una clausola anti Juve

Il terzino: “Io capitano? Quella fascia è stata di grandi campioni. Mi piacerebbe molto indossarla”

MILANO – Mattia De Sciglio, ospite a Live & Web su Milan Tv, ha parlato del momento dei rossoneri: “Champions? Noi ci godiamo questo momento. Essere secondi è un risultato importantissimo però sappiamo che dobbiamo mantenere l’equilibro senza montarci la testa”.

Anti Juve? Per come è messa la classifica sabato sarà molto bella. Abbiamo l’opportunità di pensare di essere primi se facciamo un bel colpo”.

Leggerezza? Sì adesso lavoriamo più da squadra. Sicuramente vincere aiuta a vincere, porta autostima e consapevolezza. Porta serenità che è fondamentale in campo. Nei momenti di difficoltà ci diamo tutti una grande mano rispetto al passato”.

Gestione del pallone? Abbiamo buone idee di gioco. Sono movimenti coordinati. Quando a uno arriva la palla sappiamo i movimenti dei compagni. C’è un lavoro di squadra generale. Dove non arriva uno arriva il compagno”

Montolivo? Già prima sapevamo che era pronta la maglietta per Ricky. Siamo andati subito. Ci siamo sentiti e ha detto che verrà a salutarci a Milanello. Il morale? Era molto felice per i 3 punti. Abbiamo dimostrato che era una dedica per lui”.

Il labiale con Allegri? Era semplicemente un saluto affettuso nulla di più. Non come è stato detto. Lui è il tecnico che mi ha dato fiducia e fatto crescere. Devo ringraziarlo molto”.

Secondo posto? Sinceramente non pensavamo alla classifica. Pensavamo a fare il massimo partita dopo partita. Sapevamo che ieri sarebbe stata tosta. Loro sono una squadra esperta che ha creato difficoltà a Inter e Lazio. Sapevamo che ieri era importante vincere. In qualsiasi modo. Anche a costo di sacrificare la bellezza del gioco”.

Siparietto – In seguito a una mail di uno spettatore viene chiesto a Mattia di firmare in diretta una clausola anti Juve. Ovviamente in seguito alle voci estive che volevano un suo passaggio in rossonero. Il terzino non ci pensa due volte e ridendo firma il foglio. Ovviamente non vincolante.

Donnarumma? Al di la delle qualità di giocatore che sono incredibili per l’età che ha, tanto di cappello. È un’eccezione. Dicono che i portieri sono pazzi. Lui è l’opposto. Tranquillo, umile, che lavora al massimo ogni giorno. Deve rimanere così. Diventerà un grande campione”.

Conte? A Conte devo molto. Mi ha dimostrato grandissima fiducia anche nel mio momento di difficoltà. Mi ha fatto sentire parte del gruppo della Nazionale. Ho sempre dato il massimo per ricambiare la sua fiducia”.

Al Milan come in Nazionale? Vincere aiuta a vincere. Stiamo crescendo tutti e anche la nostra autostima”.

Abate? Lui è un professionista. Se a ognuno capita un acciacco, per la maglia del Milan stringe i denti e fa il possibile per essere presente e dare il massimo contributo. Lui è un grande professionista”.

Io capitano? Piacerebbe a qualunque giocatore che indossa la maglia del Milan. E’ una fascia molto importante di una maglia che ha fatto la storia. E’ stata indossata da tanti grandi campioni. Mi piacerebbe molto indossarla”.

Milan-Juve? Racchiude tantissime motivazioni e significati. Tante partite che si sono giocate. Sarà la rivincità della Coppa Italia. Sarà importante anche in vista della Supercoppa e per il campionato. Noi siamo consapevoli che loro da qualche anno sono davanti a tutti in Italia. Abbiamo dimostrato di potergli tener testa. Ci siamo rinforzati con il gioco. Giocando insieme da anni tanti di noi iniziano a conoscersi meglio. Conosci meglio i movimenti e sono cose che messe assieme aiutano a mettere in difficoltà squadre come la Juve”.

Rugby in allenamento? Ci siamo divertiti tantissimo. È stato inaspettato. Usarlo come riscaldamento è utile perché ti muovi e devi correre. C’è il divertimento che è basilare”.

Gli allenamenti? Fare fatica con la palla è più piacevole. Ogni allenatore ha la sua filosofia di gioco e allenamento. Il grande giocatore è quello che sa adattarsi alle richieste dell’allenatore. Noi siamo un grande gruppo che da l’anima e che danno il 100%. Punizione per il torello? Quando i due in mezzo prendono 20 passaggi di fila fanno le flessioni e un giro di campo in più”.

Fiducia? È chiaro che giocare da fiducia. Avere continuità ti aiuta dal punto di vista fisico e sotto il punto di vista mentale. Uno ogni partita acquisisce più sicurezza e prova giocate più difficili e ad osare di più”.

Cambio di modulo? Non stiamo lavorando a un cambio. In fase di possesso la disposizione era diversa con Abate alto e io più bloccato dietro nella costruzione a 3. Occasionalmente quando capitava che Locatelli si alzava potevo sganciarmi. Dovevamo mantenere equilibrio per evitare il contropiede”.

Italmilan? Adesso siamo un bel gruppo con tanti italiani. Tutti bravi ragazzi. Sentiamo la responsabilità di trasmettere al gruppo questo senso di attaccamento alla maglia del Milan. Noi abbiamo questo senso di orgoglio e appartenenza alla maglia. Sentiamo il dovere di trasmetterlo”.

I sudamericani? Dal primo giorno hanno dato il 100% per la squadra. Poi sono ragazzi molto allegri”.

100 partite di Poli? Ci auguriamo che ci offra una cena di squadra. Da Cracco magari (ride). Insomma una cena fatta bene e perché no anche il dopo cena”.

Gol da fuori area? Arriverà”.

Dalla Primavera? È la squadra che ho sempre tifato e ho sempre sognato di giocarci. Maldini era capitano. Era il mio idolo. Ho sempre sognato la prima squadra. Poi aver fatto la trafila dalle giovanili è un motivo di grande orgoglio. Indossare la maglia del Milan è un’emozione unica”.

Cosa dico ai ragazzini delle giovanile? Divertirsi è la cosa più importante. Se il loro sogno è diventare calciatori devono fare sacrifici, ma con piacere. Devono impegnarsi ogni giorno in allenamento”.

Il mio sacrificio più grande? Ancora non sono arrivato a considerare dei sacrifici quelli che ho fatto. Io rifarei tutto da capo. Questo mestiere richiede sacrifici, ma ti da grandi soddisfazioni”.

Canzoni preferite? Mi piace molto Ligabue e i Coldplay”. Intanto arrivano novità sul closing e Fassone annulla il viaggio in Cina…

LEGGI ANCHE LEONARDO STA CON MALDINI

LEGGI ANCHE AMBROSINI LANCIA LOCATELLI

LEGGI ANCHE LA CLASSIFICA DELLE MAGLIE PIU’ VENDUTE

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy