Berlusconi: “Venderemo solo con garanzie, altrimenti vado avanti”

Berlusconi: “Venderemo solo con garanzie, altrimenti vado avanti”

Il patron rossonero spiega le sue intenzioni per il futuro, rassicurando i tifosi rossoneri

MILANO – Silvio Berlusconi è intervenuto per fare chiarezza sulla situazione closing. Il patron rossonero, intervistato dal quotidiano La Verità, ha chiarito: “Io ci sono, la mia famiglia anche, procederemo con la vendita della società solo qualora ci siano tutte le garanzie sia finanziarie che di impegno per il rilancio del club”. Comunque lo storico patron è fiducioso della buona riuscita della trattativa, ma si dice disposto ad andare avanti se dovesse saltare tutto: “La parte cinese è stata condizionata da alcune impreviste ed imprevedibili difficoltà ma ha garantito caparre significative: siamo pronti a rispettare i nostri impegni e continuiamo a pensare che gli acquirenti rispetteranno i loro. Se l’operazione non andasse a buon fine, continueremo noi e lavoreremo per fare una squadra giovane e italiana”. Berlusconi rassicura poi i tifosi su Donnarumma: “È un patrimonio del Milan. Splendido prodotto del nostro vivaio, sente forte nel cuore l’attaccamento alla maglia e ai colori rossoneri. Per noi è davvero incedibile.”  Stuzzicato sul perché la Juve risulti antipatica nonostante le vittorie, al contrario del suo Milan, risponde: “Forse perché ha avuto ed hanno un Silvio Berlusconi in meno”. Chiusura infine su Ancelotti: “Il miglior allenatore in circolazione? Difficile rispondere. Forse sono parziale ma dico il mio amico Ancelotti: lo dimostra la capacità di adeguarsi a squadre, ambienti, campionati diversi e raggiungendo sempre risultati straordinari” E intanto arrivano due tegole – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy