Berlusconi: “Closing? Se salta tutto mi riprendo il Milan con piacere”

Berlusconi: “Closing? Se salta tutto mi riprendo il Milan con piacere”

Il patron rossonero: “Sono entrati i soldi facili degli arabi e non c’è più possibilità per una famiglia di competere. Il calcio è diventato il gioco del monopoli”

MILANO – Silvio Berlusconi ha parlato a Matrix. Il patron rossonero ha rassicurato i tifosi sulla trattativa con i cinesi: “Ci sarà il closing il 13 dicembre. E’ fatta”. Berlusconi in ogni caso ha lasciato aperte le porte ad un piano B: “Se non ci sarà dovrò riprendermi il Milan con molto piacere”. Insomma il presidente del Milan ha le idee chiare: “Cambierò strategia. Sarà un Milan tutto italiano e molto giovane”.

Le motivazioni: “No, non sono pentito: vendere era la decisione necessaria e l’ho fatto con grande dolore ma l’ho presa perché il calcio è cambiato. Sono entrati i soldi facili degli arabi e non c’è più possibilità per una famiglia di competere. Il calcio è diventato il gioco del monopoli”.

Nessuna alternativa: “Il Milan ha bisogno di tornare ad essere a livello mondiale – spiega Berlusconi -, occorrono capitali importanti. Io ho cercato persone italiane e non sono riuscito a mettere insieme una cordata, ho provato a fare come il Real Madrid o il Barcellona con un azionariato diffuso ma nulla, alla fine ho dovuto accettare un’unica offerta”. Intanto spunta il nuovo nome della cordata…

LEGGI ANCHE 4 NOMI PER IL MERCATO

LEGGI ANCHE LAPADULA RESTA ROSSONERO

LEGGI ANCHE SPIRAGLIO PER THIAGO SILVA

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy