Berlusconi: “Cessione? Non so se possiamo concludere con la cordata cinese”

Berlusconi: “Cessione? Non so se possiamo concludere con la cordata cinese”

Durante l’intervista ha parlato anche della scelta di Maldini, che non avrebbe mai chiesto un posto nella società, e della questione Totti

 

MILANO – La trattativa per la cessione del Milan ai cinesi non è ancora vicina alla chiusura, anzi. Dal presidente Silvio Berlusconi arriva una nuova frenata: “Stiamo negoziando con un gruppo di fondi e società che vengono dalla Cina. Non so se possiamo arrivare a concludere, devono ancora rispondere circa il loro impegno a fornire i finanziamenti annuali necessari per riportare il Milan protagonista nel mondo. Si concluderà solo se ci sarà il loro impegno in questo senso – ha spiegato a ‘Radio Centro Suono Sport’ – Maldini? Ha preso una direzione e non si è mai proposto per un ruolo nella società”. Conclude parlando di Totti: “Dopo l’exploit delle ultime giornate penso sia giusto assecondare il suo desiderio di giocare un altro anno e poi la Roma lo potrebbe prendere come dirigente. Mi sarebbe piaciuto averlo ma non ho mai pensato di comprarlo, le bandiere non si comprano”. Ecco le ultime su Balotelli: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy