Buone notizie dalla Cina per Yonghong Li

Buone notizie dalla Cina per Yonghong Li

La prassi burocratica per lo spostamento di denaro dalla Cina per l’acquisto del Milan sembra avere una svolta positiva.

MILANO – A causa delle ristrettezze imposte dal governo cinese in merito all’espatrio di capitali all’estero, il nuovo presidente rossonero per arrivare al closing è stato costretto a chiedere un importante prestito al fondo americano Elliott, che dovrà restituire entro 18 mesi. E’stata la forte svalutazione della moneta cinese ad indurre il governo a bloccare l’espatrio di grandi somme di denaro.

Tuttavia sembra arrivare una svolta positiva per Yonghong Li proprio dalla Cina: le manovre economiche del paese dirette a ridurre un ulteriore svalutazione dello Yuan (la moneta nazionale) stanno funzionando. Quindi la stretta sull’espatrio di capitali dovrebbe allentarsi o, addirittura, venire meno. In tal modo Yonghong Li potrebbe agire più velocemente nell’estinzione dei debiti contratti per arrivare al closing.

 

Intanto si lavora al rinnovo di Montella…

 

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy