Montella a 360°: “La rosa dovrà essere completata, lo sappiamo tutti”

Montella a 360°: “La rosa dovrà essere completata, lo sappiamo tutti”

Oltre alle prime impressioni generali, il mister Vincenzo ha poi toccato anche altri svariati argomenti

MILANO –Credo di essere in un grande club. Mi ricordo ancora il poster di Van Basten che avevo in camera da piccolo. Stiamo lavorando bene, c’è molto da fare ma sono contento per questa prima fase di allenamenti. I ragazzi hanno grande voglia di rivalsa dopo un periodo in cui le cose non sono andate bene. Molti di loro hanno espresso meno del loro potenziale e quindi ognuno deve capire come e dove migliorare“. Prime impressioni di mister Vincenzo Montella ha concesso una lunga intervista a SkySport, nella quale ha poi toccato anche altri svariati argomenti.

MERCATO –Per vincere le gare bisogna avere controllo della partita e del gioco, così si ha più possibilità di vincere. Sono convinto che se giochi male hai meno possibilità di vincere. Mercato? La rosa dovrà essere completata, lo sappiamo tutti. Ora la palla passa a Galliani e alla società che agiranno in base a quello che offre il mercato e alla disponibilità economica della società“. Su Bacca e Niang: “Il colombiano è un giocatore di livello internazionale che garantisce sempre tanti gol. Il ragazzo ha l’ambizione di giocare la Champions League, vediamo cosa succederà. Sono curioso di allenare M’Baye perché ha grandi potenzialità che non ha ancora espresso completamente. È giovane, ma se vuole diventare un campione è il momento giusto per dimostrarlo“.

OBIETTIVI – Infine sul presidente e sulla piazza: “Un Milan senza Berlusconi sarebbe un paradosso. Non sto pensando molto a quello che sta succedendo e che succederà. Il mio riferimenti ora è Galliani e parlo con lui. Vedremo cosa succederà in futuro, ora la mia testa è sul presente. Dobbiamo costruire un metodo di lavoro e di gioco. Poi ovviamente c’è il mercato. Il Milan è abituato a vincere, la mancanza di vittorie nell’ultimo periodo ha portato un po’ di sfiducia nei confronti della squadra e della società. Non siamo in credito verso i tifosi, ma è il contrario. Tocca a noi farli innamorare di nuovo attraverso le prestazioni“. Intanto la dirigenza è al lavoro per piazza il colpo in entrata…

ilmilnaista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy