Le voci, Raiola: “Milan e Inter ai cinesi? L’Italia è un paese fermo”. E sul Balotelli…

Le voci, Raiola: “Milan e Inter ai cinesi? L’Italia è un paese fermo”. E sul Balotelli…

L’agente, tra gli altri, di Gigio Donnarumma, ha parlato di Pogba, Inter e Roma ma anche toccato alcuni argomenti che riguardano i rossoneri

MILANO – Il Corriere dello Sport oggi in edicola riporta una lunga intervista a Mino Raiola. L’agente, tra gli altri, di Gigio Donnarumma, ha parlato di Pogba, Inter e Roma ma anche toccato alcuni argomenti che riguardano il Milan. Prima ha parlato di Mario Balotelli: “Nella vita non è mai troppo tardi. Se pensate che Mario mi faccia disperare, vi sbagliate perché la sua vita è migliorata parecchio e adesso deve solo avere l’occasione giusta. Certo, ha bisogno anche di un po’ di fortuna che nelle ultime stagioni non ha avuto, ma vi assicuro che è una grande persona, un ragazzo con un grande cuore. Sta pagando per cose sue o non sue. Il suo futuro? Non dico niente. Vediamo quello che succede. Io non chiudo la porta di fronte a nessuna soluzione. Per Mario e per tutti i miei calciatori. Ascolto quello che mi viene proposto e poi decido con loro“.

GLOBALIZZAZIONE – Poi sul calcio italiano, ormai preda degli investitori esteri: “Non è questione di essere favorevoli o contrari alla globalizzazione della Serie A. L’Italia è un Paese… fermo, che non guarda quello di buono che fanno gli altri, cercando magari di copiarlo. E così gli altri ci hanno mangiato il pane in casa nostra. Ora sta succedendo anche nel calcio con i cinesi. L’Italia deve cambiare. Idem la Serie A“. Intanto i rossoneri scavalcano Inter e Juve nella lotta all’esterno…

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy