Galliani a Milan Tv: “Romagnoli? Non lo cito visto che io butto via il denaro”

Galliani a Milan Tv: “Romagnoli? Non lo cito visto che io butto via il denaro”

L’Ad del Milan: “Il gol? Se non segnava Bacca non mi facevo vedere”

MILANO – Al termine di Milan-Cagliari Adriano Galliani ha parlato a Milan Tv: “Bacca? Direi che tutta la giornata, abbiamo sofferto tutte. Le inseguitrici hanno vinto, ma a fatica. Non c’è nulla da dire, 3 punti e a casa. Media da Champions League. Non voglio dire che le altre hanno stradominato. Noi ci siamo portati avanti segnando all’86esimo. Succede a tutti. Noi non abbiamo ancora finito il girone d’andata e abbiamo una media di 2 punti a partita.

Tornati a vincere alla prima? Abbiamo fatto bene all’inizio, ma è cambiato qualcosa con l’uscita di Abate. Il meccanismo Abate e Suso è stato modificato. E’ stato bravo il tecnico con il 4-2-4. Ho sentito Lapadula e dice che ha fatto assist, l’ho visto e lo era”.

Lapadula come Inzaghi? Ci sono giocatori che piacciono perché si battono. Quando dicevo che inseguiva tutti a Milanello era vero. I tifosi amano questi giocatori, non danno tutto, ma di più. Credo che l’altra punta vicino a Bacca si sia sentita. Siamo stati immediatamente più pericolosi. Leonardo giocava così, siamo andati a Madrid a vincere col 4-2-4. Il giorno prima abbiamo ipotizzato questo modulo”.

Squadra ritornata motivata? Sì, poi c’è un giocatore che mi fa impazzire. Paletta è straordinario. Romagnoli, vabbeh sono io che butto i soldi e quindi non lo cito. Paletta è costato un milione. Credo valga la pena di citarlo visto che non sbaglia un intervento. La gente lo vede meno di quanto merita. Se si va a guardare tutti i suoi interventi non sbaglia mai. Almeno fino a oggi”.

Carico? Se non segnava Bacca non mi facevo vedere (ride)”.

Locatelli? Grande talento con i piedi giusti. Mi fa impazzire quando gioca di prima. Mi piace molto molto molto”.

Abate? Colpo alla rotula forte. I medici sono ottimisti, sta meglio. Toccando ferro. Mi sono preoccupato molto. Aspettiamo domani gli esami. C’è ottimismo”.

Sofferenza? Sono d’accordo. Possiamo anche aspettare di più a vincere. Ricordo quando Ancelotti ha vinto la decima…c’era ancora tempo. Sergio Ramos al Milan? No è un’altra storia”.

Tutte nel finale? Le partite vinte in fondo danno più soddisfazione. Si dice che la squadra non molla mai. Poi la morale è che finita la domenica guardi la classifica e quelli sono i punti ed è inutile parlare di errori ecc”.

L’assist di Lapadula? Sì è un lupo d’area. I gol non è che in terza categoria ti fanno segnare. Ha fatto 55 gol tra Teramo e Pescara. Ha l’istinto omicida. Sono 55? Si perché l’ho pagato per 55, altrimenti facevo causa al Pescara (Ride)”.

Keita? Chiedete a Lotito (ride)”.

Incontro per Storari? Ne parliamo, ma non è scontata”.

Doha? Ha cambiato Natale e Capodanno. Poi pochi ricordano che abbiamo battuto la Juve due volte. Non succedeva da secoli. E’ tanto. Il Milan sta facendo molto bene, ma non ritorniamo sui meriti e i demeriti. Teniamoci stretti questi 36 punti”.

Come a Manchester? Non lo so. Per me le vittorie sono tutti uguali. Mio figlio si ricorda che mi stava uscendo una vena per il Trofeo Tim. Vincere è sempre bello e la Supercoppa è importante. Noi nel 2015/16 siamo arrivati solo settimi e poi ci siamo giocato due finali alla pari con la Juve”. Intanto il Psg pensa a Bacca come vice Cavani…

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL MILAN

LEGGI ANCHE MILAN SU DEPAY E DEULOFEU

LEGGI ANCHE IL PIANO CINESE PER IL CLOSING

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy