Donnarumma e Raiola si incontrano, è tempo di decisioni

Donnarumma e Raiola si incontrano, è tempo di decisioni

La prossima settimana si saprà con certezza la sorte del giovane portiere di Castellammare di Stabia: il confronto finale con il club è ormai vicino, ma intanto Raiola raggiunge la casa dell’estremo difensore

Donnarumma milan mercato

Di Delia Paciello

MILANO – Il primo intento di Mino Raiola è chiaro: ci tiene ad ostentare la grande coesione di idee con Gigio Donnarumma e con la sua famiglia. Probabilmente è necessario per portare avanti la sua strategia: al di fuori nessuno deve pensare che possano esserci attimi di perplessità fra le parti: piena fiducia al procuratore, nessun ripensamento, quasi come se esistesse un unico “DonnaRaiola“, come ha scritto lo stesso agente su Twitter. Come se avessero una mente sola. E sono tanti i tweet del procuratore che ostentano la loro unione: “tweet tra me e Gigio tweet di amicizia…”.

 

Fra post, tweet e contraddizioni

 

Insomma, parole cercano di convincere chi guarda da fuori che il loro amore sviscerale non vede mai alcun dissenso interno, nessuna nota stonata: ma ciò non avviene neanche nelle migliori coppie. Per loro sarà realmente così? Eppure i post di Gigio, ricchi di contraddizioni fino alla sua chiusura del suo profilo Instagram, hanno fatto intendere che infondo le acque non erano poi così calme. Il giovane portiere ha parlato addirittura di hackeraggio dopo la bellissima la dichiarazione d’amore verso il Milan, fatta con parole spontanee molto simili a quello che raccontano anche i suoi famigliari e le persone a lui vicino.

 

commenti gigio instagram

 

Il mistero dell’hackeraggio

 

Poi un nuovo passo indientro. Eppure negli stessi minuti in cui veniva espresso il suo amore per i colori rossoneri, il presunto hacker avrebebbe commentato in modo familiare anche il post dell’amico Plizzarri insieme a Manuel Locatelli. Un hacker si sarebbe soffermato a scherzare con gli amici di Gigio? Insomma, una versione che non ha convinto molto quella dell’hackeraggio, che lo stesso portiere in conferenza stampa non ha più ripreso.

 

L’incontro segreto a casa Donnarumma

 

Qualcuno aveva parlato di rottura fra l’agente ed il calciatore, ma sicuramente qualche piccola incomprensione c’è stata. Ieri finalmente il confronto: Raiola si trovava a Napoli per completare il rinnovo di Pisacane con il Cagliari, e da lì il blitz, in tutta segretezza, a casa di Gigio, smentito senza troppa forza dalla famiglia Donnarumma ma confermato invece da alcuni amici.

Un faccia a faccia che si attendeva da tempo. Utile – si spera – per mettere in chiaro le posizioni da sostenere con il club rossonero: l’incontro con Mirabelli e Fassone ci sarà entro la prossima settimana, prima del raduno. Intanto il silenzio continua, come la fiducia del Milan e la speranza di Donnarumma: molti si aspettano il lieto fine, quello del ritorno al club che lo ha messo nell’importante vetrina della Serie A a soli sedici anni. E infondo è la stessa speranza nutrita anche a casa Donnarumma.

Intanto ecco le novità su De Sciglio… continua a leggere

3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy