DIRIGENTI – Sabatini come Braida

DIRIGENTI – Sabatini come Braida

L’arrivo di Sabatini in rossonero non sarebbe conflittuale con Adriano Galliani

sabatini soriano roma

MILANO – Walter Sabatini è in aria di addio dalla Roma e il Milan è il principale candidato per accaparrarsi le sue prestazioni. Ieri l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani l’ha definito “un amico” (Leggi qui le dichiarazioni), e oggi Repubblica.it ha ipotizzato la relazione dei due in rossonero. Nonostante la stoccata di ieri di Silvio Berlusconi all’A.D. rossonero il rapporto dei due al Milan non sarebbe conflittuale ma anzi si completerebbero a vicenda.

IL RAPPORTO – I due dirigenti nelle ultime sessioni di mercato sono stati protagonisti di diverse trattative. In primis Romagnoli, ma anche Bertolacci ed El Shaarawy. Sabatini diventerebbe quell’uomo di calcio che secondo molti manca da troppo tempo al Milan. Per la precisione dall’addio di Ariedo Braida che ha lasciato un grande vuoto nell’organico del Milan. L’uomo di campo affiancherebbe dunque Galliani per ricreare un Milan vincente.

Ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy