Constant: “Molti hanno falsificato la mia firma pur di essere i miei procuratori”

Constant: “Molti hanno falsificato la mia firma pur di essere i miei procuratori”

Intervistato da Goal l’ex rossonero ha spiegato parecchie cose

MILANO – In un’intervista a Goal, l’ex terzino rossonero Kevin Constant, ha spiegato di come diversi agenti hanno fatto di tutto pur di essere i suoi procuratori: “Quest’estate ero molto arrabbiato perchè diverse persone hanno detto di essere i miei agenti. Ma non era vero. Sono arrivato al Milan grazie ad Oscar Damiani ma oggi il mio procuratore è il mio amico Idriss Messaoudi, gestisce tutto lui, solo lui può parlare per me nel mondo del calcio. Abbiamo avuto diverse chiamate da club importanti, i quali ci hanno detto che si erano presentati diversi agenti senza mandato o addirittura con falsi. Alcuni si sono spinti ad imitare la mia firma. Non sto dicendo che adesso sono svincolato a causa loro, però non hanno aiutato. Certe persone quando sanno che un giocatore è svincolato, pensano ci sia una miniera d’oro dietro e tentano di approfittarne. Ma non voglio correre dietro questi ciarlatani.”

Intanto le parole di Ancelotti…CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy