Cessione, il piano d’investimenti dei cinesi piace a Berlusconi

Cessione, il piano d’investimenti dei cinesi piace a Berlusconi

L’ultima parola sull’esito dell’operazione spetta sempre al patron rossonero, che dovrà decidere entro il 30 giugno

MILANO – Quella di ieri è stata una giornata molto importante per la possibile cessione della maggioranza del Milan alla cordata cinese: si sono conclusi gli incontri tra Fininvest e Sal Galatioto, dai quali è emerso un piano di investimenti presentato dai cinesi che rispecchia le aspettative di Silvio Berlusconi. L’advisor oggi partirà per Londra per relazionare i rappresentanti delle banche sullo stato della trattativa e si confronterà nuovamente con i suoi clienti cinesi. La trattativa continuerà via mail, con Nicholas Gancikoff, rappresentante in Italia dell’advisor americano, che sarà nuovamente il punto di riferimento a Milano. L’ultima parola, però, spetta sempre a Silvio Berlusconi che dovrà decidere entro il 30 giugno, giorno nel quale scadrà l’esclusiva con i cinesi. Inoltre è necessario iniziare a progettare a livello tecnico la stagione 2016-2017.

LEGGI ANCHE – ESCLUSIVA, Gli ex sul Milan del futuro e gli auguri al presidente

LEGGI ANCHE – ESCLUSIVA – Ursino: “Brocchi ci piace, se il Milan dovesse liberarlo…”

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy