Brocchi: “Gattuso? Pronto mentalmente. La fascia da capitano? Io non l’avrei tolta a Montolivo…”

Brocchi: “Gattuso? Pronto mentalmente. La fascia da capitano? Io non l’avrei tolta a Montolivo…”

Anche Cristian Brocchi, ex giocatore e allenatore del Milan, ha parlato dell’esonero di Montella

MILANO – Dopo l’esonero di Montella, Cristian Brocchi, ex giocatore e allenatore del Milan, è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per analizzare la situazione.

Situazione Milan, il tuo pensiero?

“Periodo difficile, i risultati non sono arrivati anche per varie dinamiche. Ieri il Milan poteva anche vincere, non ce l’ha fatta in un periodo di negatività. Aspettative alte all’inizio dovute al mercato, ma chi è dentro nell’ambiente sa che vincono chi ha uno zoccolo duro, una rivoluzione c’è bisogno di più di tempo”.

È un problema di aver cambiato molto?

 “Io penso che l’allenatore ha fatto un buon campionato lo scorso anno col ritorno in Europa. Quest’anno ci sono state difficoltà maggiori, fai fatica ad assemblare così tanti nuovi giocatori. Di tempo ne ha avuto, con un po’ di sfortuna non è riuscito a tenere il passo delle concorrenti. In Italia sono un po’ tutti allenatori, difficilmente si comprendono le difficoltà nell’allenare una squadra. Quando vedi pregi e difetti di un allenatore ragioni sulle sue scelte”.

Quale possono essere i benefici di un cambio tecnico?

“Nella prima settimana può dare qualcosa in più, visto che i giocatori meno utilizzati comprendono che possono avere spazio. Cambiano gli allenamenti durante la settimana, in tanti vogliono farsi conoscere e questo è più importante per la partita. I risultati sono una conseguenza della qualità della squadra e delle caratteristiche di quello che vuole l’allenatore”.

Qual è il problema di Biglia?

“Indossare la maglia del Milan è diverso rispetto alle altre squadre. Ha ampi margini di miglioramento, ma non è un fattore di personalità”.

La fascia di capitano?

“Non l’avrei tolta ad un capitano in essere come Montolivo, che si è sempre preso sempre la responsabilità e che ha dato tutto. Non so se ha influito, va chiesto alla società”.

Che consiglio dai a Gattuso?

“Moralmente è un grande uomo, ha una forza mentalmente superiore anche rispetto a me. Deve vivere tutto con serenità, ha del tempo per lavorare, per fare bene e creare un gruppo vincente. Farà bene”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy