Abbiati si ritira, anche l’ultimo eroe di Manchester sveste la maglia rossonera

Abbiati si ritira, anche l’ultimo eroe di Manchester sveste la maglia rossonera

Questa sera potremmo assistere alla standing-ovation. Per l’estremo difensore si parla di un futuro da preparatore dei portieri

MILANO – Dida, Costacurta, Nesta, Maldini, Kaladze, Gattuso, Pirlo, Seedorf, Rui Costa, Shevchenko, Inzaghi. A disposizione Abbiati, Laursen, Roque Junior, Brocchi, Ambrosini, Serginho, Rivaldo. Ecco i 18 che mister Carlo Ancelotti decise di portare con sé in quell’indimenticabile finale di Champions League disputatasi all’Old Trafford di Manchester il 28 maggio 2003. Il rigore di Sheva fece esplodere il popolo rossonero: una vittoria doppia, perché arrivata contro la Juventus. Ora che, dopo altre vent’anni tra i pali, anche Christian Abbiati ha deciso di appende gli scarpini (e i guanti) al chiodo, non rimarrà più nessuno tra quegli eroi con indosso i colori rossoneri. L’estremo difensore classe ’77 non era in campo quella sera, ma era stato comunque decisivo nell’arco della manifestazione, compiendo un intervento provvidenziale in uscita su Kallon all’ultimo minuto della semifinale di ritorno con l’Inter.

GLI ALTRI – L’unica eccezione potrebbe essere costituita da Brocchi, che comunque il suo addio al calcio giocato lo ha già dato tre anni fa, o Serginho , che è osservatore dei rossoneri in Brasile. Oltre all’attuale tecnico rossonero, altri ex compagni hanno deciso di tentare l’avventura in panchina, come Nesta, Gattuso, Seedorf, Shevchenko, Inzaghi o Roque Junior. Costacurta e Ambrosini si sono reinventati opinionisti televisivi, mentre c’è chi senza il pallone tra i piedi proprio non riesce a stare, nemmeno dall’altra parte del mondo, come Andrea Pirlo. Kaladze, infine, si è dato addirittura alla politica.

FUTURO – Al termine di questa stagione Christian Abbiati lascerà il calcio giocato e con lui entreranno definitivamente nella storia nel 281 partite i Serie A, un dato che nessun altro portiere dell’ultracentenaria storia milanista può vantare. Questa sera, contro la Roma, potremmo assistere alla standing-ovation nei minuti finali del match, qualora la partita fosse già decisa. Inoltre non è escluso che la sua avventura dalle parti di Milanello possa continuare, magari come preparatore dei portieri.

LEGGI ANCHE – Mercato, via dal Milan tutti fenomeni

LEGGI ANCHE – Le 6 cose da sapere di Milan Vs Roma

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy