Antonini: “Difesa top, con Kalinic poi si può sognare…”

L’ex rossonero ha parlato della rosa del Milan e cosa si aspetta da questa stagione

di Redazione Il Milanista

MILANO – Intervistato da MilanNews.it, Luca Antonini ha parlato di Europa League, Serie A e altri vari punti che questo Milan tratterà nel corso della stagione, passando per il campo: “Sono rimasto impressionato dalla partita di giovedì. non tanto per il risultato ma quanto per la mole di gioco creata e finalizzata. Ho seguito e rivisto le immagini, posso dire di essere rimasto piacevolmente colpito da Andrea Conti. Una rivelazione, un treno”.

Su Andrea Conti – “Un acquisto azzeccato. Studiato, mirato e centrato. Era il giocatore che precisamente mancava al Milan per tipologia di profilo, spinta, attitudine calcistica e capacità nella doppia fase. Il classico bravo ragazzo di prospettiva: non farà bene al Milan, di più. Anche se Ignazio (Abate), secondo me, potrà rivelarsi ancora di grande affidamento per mister Montella. È sempre fondamentale avere giocatori del genere all’interno di una rotazione”.

Sulla fascia di sinistra troviamo Ricardo Rodriguez – “Un gran bel terzino anche lo svizzero, con qualità diverse rispetto a Conti. L’ex Wolfsburg si sposa bene con la visione di calcio ed il modulo scelto da Vincenzo Montella. Entrambi potranno far benissimo portando un mix di caratteristiche uniche al Milan”.

Difesa a 3? – “Nel risponderle, non ho nessuno dubbio. Quando prendi due esterni come Rodríguez e Conti, ai quali dal mercato aggiungi uno specialista come Bonucci, è scontato che presto il Diavolo passi a 3 con Romagnoli e Musacchio a completare la retroguardia. Sulla carta, una signora difesa: Alessio è reduce da un’ottima stagione, Mateo è di alto livello e su Leonardo aggiungere qualcosa credo sia superfluo, parlano curriculum e leadership. Lo ripeto, sono convinto che questa squadra abbia grandi prospettive schierandosi a 3, con Conti e Rodríguez larghi a centrocampo”.

Su Andrè Silva – “Giovanissimo, ma già ha dimostrato tanto con il Porto in campionato e Champions League. Per non parlare della Nazionale, al fianco di Cristiano Ronaldo si diverte e fa divertire. In prospettiva futura, potrebbe essere uno degli attaccanti più forti del panorama calcistico mondiale”.

Su Kalinic – “Nikola Kalinic è l’attaccante che meglio si lega al credo di Vincenzo Montella e, viceversa, il modulo rossonero è il contesto ideale per l’apporto e la valorizzazione del bomber croato”.

Aspettarsi altri colpi di mercato? – “Kalinic, che verrà formalizzato in tempi brevi, è già un grande giocatore. Ma se proprio devo pensare ancora a qualcosa, credo che Fassone e Mirabelli possano chiudere qualcosa a centrocampo, un ultimo nome per rafforzare il reparto e dare ulteriore profondità alle scelte di Montella”.

 

SEGUICI SU TELEGRAM: CLICCA QUI!

 

Ilmilanista.it

 

4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy