IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

L’ex Milan Hernan Crespo esonerato dal San Paolo

Hernan Crespo con la Copa Sudamericana vinta alla guida del Defensa y Justicia

Finisce l'avventura brasiliana, sulla panchina del San Paolo, dell'argentino Hernan Crespo ex attaccante del Milan

Redazione Il Milanista

Diciassette goal in 40 partite, in rossonero. Una finale di Champions League, persa contro il Liverpool nonostante il Milan avesse concluso il primo tempo in vantaggio per 3-0 grazie ad una doppietta di Hernan Crespo. L'argentino grazie a questa doppietta diventa uno dei 7 calciatori ad aver segnato 2 gol in un'unica partita di finale di Champions League, tuttavia è l'unico di questi 7 a non aver vinto. Nella rassegna continentale realizzò 6 gol in 10 partite. Arrivato a Milanello nel luglio 2004, in prestito, ritrova Carlo Ancelotti in panchina, suo grandissimo estimatore fin dai tempi di Parma.

Crespo, il presente in Brasle e il passato in Italia

Hernan Crespo oggi fa l'allenatore. L'ultima panchina in Brasile al San Paolo, con cui ha vinto il campionato Paulista battendo il Palmeiras per 2-0 nella gara di ritorno dopo che l'andata era finita 0-0. La firma sul contratto, della durata di due anni, con la squadra Tricolor arriva lo scorso 12 febbraio 2021. Questo però non gli impedisce di seguire la Serie A, campionato dove ha militato per tanti anni con le maglie di Parma, Lazio, Inter e Genoa. Oltre a quella del Milan. Spesso l'ex attaccane argentino viene interpellato sul campionato italiano e anche sulla squadra rossonera, come testimonia la sua ultima intervista su Maignan.

Ecco perché è finita l'avventura con il San Paolo

Crespo però adesso deve fare i conti con l'esonero. Finita quindi la sua avventura verdeoro da tecnico, una decisione presa di comune accordo con la società. Complici anche i pessimi risultati dell'ultimo periodo, gli ultimi mesi sono stati a dir poco terribili per il San Paolo. Tredicesima posizione in classifica, tutto un altro score rispetto alla passata stagione, dato che in 53 gare aveva ottenuto 24 vittorie, 19 pareggi e dieci sconfitte. Adesso l'argentino si fermerà mettendosi alla ricerca di una nuova squadra che deciderà di puntare su di lui in vista del prossimo futuro.