Sacchi: “Alla prima stagione al Milan guadagnai meno che al Parma”

Sacchi: “Alla prima stagione al Milan guadagnai meno che al Parma”

Le parole dell’ex tecnico rossonero

di Redazione Il Milanista
Arrigo Sacchi, ex allenatore rossonero

MILANO – Arrigo Sacchi, intervistato da Il Giorno, ha speso qualche parola per l’ex presidrente del Milan Silvio Berlusconi: “Considero Berlusconi un illuminato, un anticipatore dei tempi. Nel calcio non concepiva la vittoria senza bellezza, senza la qualità del gioco. Mi chiamò al Milan dopo una partita di Coppa Italia. Col mio piccolo Parma avevo fatto fuori il suo Milan, attaccando anche con i terzini, mentre lui era in piena campagna acquisti televisiva: stava ingaggiando Pippo Baudo e la Carrà per le sue reti. Berlusconi sapeva mettermi a mio agio, parlavamo la stessa lingua, volevamo fondare il successo su valori importanti, scegliendo giocatori motivati, intelligenti ed entusiasti. Quando firmai il mio primo contratto con il Milan, lo feci in bianco. Dissi a Galliani e Paolo Berlusconi: ‘O siete dei geni o siete dei matti’. Alla fine ebbero ragione loro. Ma in quella prima stagione guadagnai meno che al Parma”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy